Kjaer a Milan TV: “Stiamo tutti aspettando lunedì. Rivedere i tifosi a San Siro sarà molto speciale”

Author

Categories

Share

Simon Kjaer ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan TV a pochi giorni dall’inizio della Serie A. I rossoneri saranno impegnati a Genova contro la Sampdoria lunedì 23 agosto, nel monday night della 1ª giornata. Ecco le sue parole.

Stiamo proseguendo sulla stessa strada lasciata l’anno scorso, ma sempre con l’attenzione per migliorare la parte offensiva e difensiva. Io sono stato in vacanza per tre settimane, ma non mi sono rilassato. Volevo tornare subito. Secondo me abbiamo migliorato aspetti del gioco dove abbiamo sofferto l’anno scorso“.

Sul campionato: “Sarà un bel campionato, sono molto curioso di capire dove possiamo migliorare questa squadra“.

Sul gruppo: “È un gruppo con un bel spirito, un bell’ottimismo. Sta fisicamente e mentalmente bene. Ci sono aspetti del gioco migliorati con il lavoro“.

Su Giroud: “Abbiamo preso un grande attaccante come Giroud che sicuramente farà la differenza per noi“.

Sulla gara di lunedì e il ritorno dei tifosi: “Stiamo tutti aspettando lunedì: sarà una partita importante per cominciare bene. Abbiamo visto un po’ di tifosi a Klagenfurt e a Trieste, ma sarà una nuova esperienza per abituarsi ad avere i tifosi. Io li ho avuti all’Europeo ed è stata un’esperienza particolare dopo così tanto tempo senza di loro. Sono solo contento di vederli, soprattutto in casa a San Siro contro il Cagliari: sarà molto speciale“.

Sull’intesa Kjaer-Maignan: “Stiamo lavorando ogni giorno per imparare i piccoli dettagli, come ad esempio una situazione quando Mike esce e io difendo la porta. Ci sono sempre piccole cose di cui si può parlare, piano piano nasce un buon feeling. Sono molto contento di quanto visto fino ad ora, è un ottimo portiere con grandi qualità. Piano piano lavoriamo tutti insieme, è ancora presto, ma come fatto vedere a Lille è un grande portiere“.

Sulla vicenda Eriksen e la fascia di capitano: “La cosa che è successa all’Europeo se avevo la fascia o meno non conta nulla, è come se succedesse sulla strada. Penso sia una cosa umana, difficile da spiegare. Io ho sempre fatto le cose al massimo e do il massimo ogni giorno. Noi abbiamo un capitano e noi siamo tutti a disposizione come siamo stati dal primo giorno“.

Sull’Europeo dell’Italia: “Ho fatto il tifo come tutti gli italiani al massimo. È una cosa molto importante anche per l’Italia, visto anche il Mondiale saltato. È stato un colpo abbastanza forte, ma tornare così all’Europeo con una squadra così giovane è una cosa molto importante per i giocatori italiani, ma anche per la Serie A. Trovo spesso gente che mi dice che la Serie A è molto difensiva, ma è la mentalità vecchia. Non è più così e durante l’Europeo si è visto. Le squadre italiane sanno difendere, ma non fanno solo quelli. Hanno giocato con qualità in difesa e attacco, questo è il calcio totale“.

Milan: Simon Kjaer
Milan: Simon Kjaer – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share