Inter-Milan, Pioli a Sky: “Vittoria importante per i nostri fantastici tifosi”

Author

Categories

Share

A margine della vittoria per 1-2 nel derby, Stefano Pioli ha rilasciato ai microfoni di Sky le seguenti dichiarazioni.

“Il risultato di oggi non cambia niente, non è determinante da nessun lato. Siamo soddisfatti è una vittoria importante per i nostri fantastici tifosi che oggi ci hanno scortato allo stadio. Il cammino è lungo e possiamo ancora migliorare”.

Su Ibrahimovic: “È chiaro che il suo apporto alla squadra a livello caratteriale tecnico è importante. Oggi abbiamo battuto una squadra fortissima, stiamo imparando dai nostri errori e stiamo crescendo”.

Sul passato: “Chi pensa troppo al passato non si gode il presente. Io voglio pensare al presente per costruire il futuro. Noi stiamo lavorando bene, le abbiamo vinto tutte, ma nessuna è stata facile, quindi dobbiamo migliorare”.

Sulla scelta di Leao: “Sono rimasto sorpreso che nessuno si aspettasse Leao, siccome abbiamo sempre giocato con un esterno di gamba sulla destra e un attaccante sulla sinistra. Mi sembrava giusto dargli un’opportunità dopo lo Spezia, sta facendo bene. Volevo aggredirli alti, se no ci saremmo abbassati troppo”.

Sullo scudetto: “A me piace pensare positivo e sono ottimista. Però credo che ci siano tre/quattro squadre messe meglio di organico, noi abbiamo investito per il futuro. È chiaro che siamo ambiziosi perché siamo il Milan, ma credo che il campionato sarà difficile e sarà molto difficile superare Inter, Juventus, Atalanta, Napoli, Roma, Lazio”.

Sempre sullo scudetto e sulla prestazione dei centrali di difesa: “Per puntare a vincere lo scudetto bisogna alzare il livello della qualità dei giocatori, ma non è un percorso di un anno. La società è stata brava a mettere in squadra campioni con giocatori più giovani. Kjaer ha saputo gestire benissimo la situazione dell’ammonizione e Romagnoli ha giocato benissimo dopo mesi di stop”.

Sul rapporto con Ibrahimovic e sui prossimi impegni: “Onestamente non mi do tanti meriti per il rapporto con Ibrahimovic, è molto facile. È un professionista esemplare, disponibile, rispettoso, dà sempre il massimo in allenamento. Quando c’è stima e rispetto va benissimo. Ora comincia un periodo molto impegnativo e bello perché volevamo tornare in Europa. C’è da fare tanto ma possiamo far bene”.

Author

Share