HomeNewsEx Milan, Helveg: "Scudetto? Credo finirà a Milano, ma si deciderà tutto...

Ex Milan, Helveg: “Scudetto? Credo finirà a Milano, ma si deciderà tutto nelle ultime giornate. I rossoneri…”

L’ex difensore del Milan di Alberto Zaccheroni Thomas Helveg ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Tuttosport nella quale parla della situazione del club rossonero. Ecco le sue parole.

Sullo scudetto: “La strada è ancora lunga, il campionato è molto interessante. Credo che alla fine lo scudetto finirà a Milano. Non so se lo vincerà l’Inter o il Milan, ma di certo sarà una bella lotta, in cui potrebbe inserirsi anche il Napoli, anche se vedo i partenopei un po’ più staccati. Credo che si deciderà tutto nelle ultime giornate, se non addirittura all’ultima“.

Sull’esclusione dalle coppe: “Per il Milan meglio essere senza Europa. Puoi concentrarti al 100% sul campionato, oltre che preparare la partite tranquillamente, senza avere distrazioni europee. Diciamo che sulla carta non hai quindi ulteriori disturbi, o meglio, che questi possono riguardare solo i tuoi rivali. Da questo punto di vista l’avere meno impegni, porta dei benefici“.

Sulla somiglianza con la stagione ’98-’99: “Il poter preparare solo una partita a settimana fu importante. Zaccheroni era appena arrivato come allenatore, praticava un suo gioco e noi abbiamo dovuto imparare a capire cosa volesse. Piano, piano siamo migliorati e alla fine giocavamo a memoria. La nostra rosa era composta anche da grandi campioni e pure questo fece la differenza. Capimmo che il momento del grande successo si trovava dietro l’angolo. Vincemmo una, due, tre partite: ci convincemmo che valesse davvero la pena crederci. E i nostri sforzi vennero ripagati“.

Sui singoli: “Nelle fila dei rossoneri militano alcuni campioni, giocatori che fanno la differenza. Mi aspettavo di vedere un Leao così, mentre uno che mi ha sorpreso è Giroud. Il francese prima faceva fatica ad arrivare in porta, mentre ultimamente ha dimostrato di essere uno che può decidere le gare. Con la mancanza di Zlatan, avere un Giroud così, non è mica male“.

E conclude: “Già l’anno scorso erano arrivati forti segnali positivi, quest’anno è quello della conferma, dell’avere una squadra che può competere per lo scudetto. Forse una vittoria finale dei rossoneri sarebbe una sorpresa, io me la auguro, sarebbe davvero molto bello, sono anni che il Diavolo non festeggia un trofeo“.

Thomas Helveg
Thomas Helveg – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

MP Var Room – Lazio-Milan, gli episodi arbitrali visti dal regolamento

Termina 0-1 la sfida dello stadio Olimpico tra Lazio e Milan valida per la...

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...

Milan in mezzo alla tempesta? Tutti sull’arca di Noah. E ora la zona Champions League si solidifica ancor di più

Non era facile, soprattutto dopo i nuvoloni di tempesta fatti arrivare da Cardinale. Ma...

Ultim'ora

MP Var Room – Lazio-Milan, gli episodi arbitrali visti dal regolamento

Termina 0-1 la sfida dello stadio Olimpico tra Lazio e Milan valida per la...

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...