HomePrimo PianoMP Preview - Verso Milan-Hellas Verona: tutto quello che c’è da sapere

MP Preview – Verso Milan-Hellas Verona: tutto quello che c’è da sapere

Milan-Hellas Verona è l’anticipo serale del sabato, valevole per l’8ª giornata del campionato di Serie A. La sosta per le nazionali è terminata, come al solito, tra le polemiche degli addetti ai lavori dei club. I rossoneri sono una delle squadre più colpite dalle assenze e stanno per affrontare un altro tour de force di 7 gare in 22 giorni, di cui 2 fondamentali per il cammino in Champions League.

Prima di quelle, però, ci sarà da focalizzarsi anche sul campionato ed a San Siro arriva una delle squadre più in forma. Igor Tudor ha cambiato la mentalità dei gialloblù in pochissimo tempo ed è al primo scontro con Stefano Pioli. Con il Milan ha solo bei ricordi, almeno per quel che riguarda la sua esperienza da allenatore. Analizziamo nello specifico i momenti delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

6 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte: questo il ruolino di marcia dei rossoneri in questi primi due mesi e mezzo. In campionato la squadra è ancora imbattuta e arriva dalla bella vittoria prima della sosta contro l’Atalanta (2-3). La classifica vede il Milan al 2° posto con 19 punti.

Il tasto dolente è l’argomento indisponibili. Sono ben 7 e 3 sono dei titolarissimi per Stefano Pioli. Theo Hernandez e Brahim Diaz sono out per coronavirus, mentre Maignan ne avrà per due mesi e mezzo dopo l’intervento in artroscopia al polso sinistro. Dovrebbe rientrare tra i convocati Ibrahimovic, mentre Giroud e Calabria stanno meglio.

L’11 titolare vedrà sicuramente Tatarusanu tra i pali. Davanti a lui dovrebbe esserci proprio Calabria, mentre sull’altro lato spazio per Ballo-Toure. Al centro della difesa Romagnoli in vantaggio su Kjaer. In mediana Kessie-Tonali, con quest’ultimo favorito su Bennacer. Sulla trequarti scelte quasi obbligate: Saelemaekers, Maldini e Rebic (in forse) alle spalle di Giroud.

Indisponibili Bakayoko (trauma contusivo al tendine achilleo sinistro), Brahim Diaz (coronavirus), Florenzi (intervento chirurgico per lesione parziale del menisco sinistro), Maignan (lesione di un legamento del polso sinistro e sofferenza vascolare allo scafoide), Messias (lesione al retto femorale della coscia sinistra), Plizzari (intervento chirurgico per tendinopatia rotulea bilaterale), Theo Hernandez (coronavirus)
Squalificati
Diffidati
Igor Tudor
Igor Tudor – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Hellas Verona

3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte: questo l’inizio di stagione dei gialloblù. I veronesi hanno iniziato male le prime gare e, infatti, è stato deciso di cambiare guida tecnica. Da Eusebio Di Francesco a Igor Tudor, da 1 vittoria (in Coppa Italia) e 3 sconfitte a 2 vittorie e 2 pareggi. Una metamorfosi che ha portato la squadra al 12° posto in classifica con 8 punti.

Da capire chi riuscirà a recuperare dall’infermeria. Non dovrebbe essere della partita Frabotta, mentre Faraoni potrebbe stringere i denti. Miguel Veloso tornerà in campo dal 1’, mentre Ilic dovrebbe partire dalla panchina.

Per quel che riguarda la formazione, Tudor dovrebbe confermare 9/11 della squadra uscita vittoriosa dalla sfida contro il Venezia. Cambia il centrocampo: Tameze e Veloso sostituiscono Bessa e Ilic. In attacco spazio a Barak e Caprari alle spalle di Simeone.

Indisponibili Faraoni (trauma contusivo al ginocchio sinistro con riscontro di abbondante quota di ematoma extra articolare, in dubbio), Frabotta (infiammazione al tendine d’Achille destro), Ilic (trauma contusivo alla gabbia toracica sinistra, in dubbio)
Squalificati
Diffidati

 

Statistiche e precedenti di Milan-Hellas Verona

  • Sono 58 i precedenti in Serie A tra Milan e Hellas Verona: 27 vittorie per i rossoneri, 21 i pareggi e 10 i successi gialloblù. 
  • Il Milan non ha mai perso in casa contro gli scaligeri nel massimo campionato: 16 successi e 13 pareggi. Solo contro Inter e Juventus i gialloblù hanno giocato più trasferte senza mai vincere nel torneo;
  • Dopo aver perso 2 partite di fila contro l’Hellas Verona in campionato tra il 2016 e il 2017, il Milan è rimasto imbattuto nelle successive 5 contro i veneti in Serie A, in cui ha ottenuto 3 vittorie e 2 pareggi;
  • Il Milan ha vinto tutte le prime 3 gare casalinghe di questo campionato: è dal 2005/06 che non ottiene 4 successi nelle prime 4 partite interne di Serie A; 
  • Nelle ultime 5 partite tra le due squadre giocate a San Siro sia Milan che Verona sono sempre andate a segno: per 4 volte la sfida è terminata in parità;
  • L’Hellas Verona non ha vinto alcuna delle ultime 7 trasferte di Serie A (3 pareggi e 4 sconfitte), ma ha pareggiato le 2 più recenti: non arriva ad almeno 3 pareggi di fila fuori casa dal febbraio 2020, quando uno dei 4 di quella striscia fu proprio contro il Milan;
  • In questo campionato nessuna squadra ha segnato più gol da fuori area rispetto all’Hellas Verona (3), mentre il Milan non ha ancora subito una rete dalla distanza;
  • Oltre ad essere la squadra che ha segnato più gol nei primi 15 minuti di gioco in questo campionato (5), l’Hellas Verona è anche una delle tre, insieme a Juventus e Fiorentina, a non aver ancora subito reti nello stesso intervallo temporale;
  • Le ultime 9 reti del Milan in Serie A sono state realizzate da 8 calciatori diversi: l’unico con 2 gol nel periodo è stato Brahim Diaz;
  • Igor Tudor è imbattuto nei 2 precedenti da allenatore contro il Milan in Serie A, ottenuti entrambi alla guida dell’Udinese: un pari esterno per 1-1 ed una vittoria alla Dacia Arena per 1-0, risultati ottenuti nel 2019.

Probabili formazioni di Milan-Hellas Verona

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Tomori, Romagnoli (c), Ballo-Toure; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Maldini, Rebic; Giroud  (A disp.: Jungdal; Kalulu, Kjaer, Gabbia; Bennacer, Krunic, Castillejo; Ibrahimovic, Leao, Pellegri)  All. Stefano Pioli

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipo; Dawidowicz, Gunter, Casale; Faraoni, Tameze, Veloso (c), Lazovic; Barak, Caprari; Simeone  (A disp.: Pandur, Berardi; Cetin, Ceccherini, Ruegg, Magnani, Sutalo; Ilic, Bessa, Hongla; Cancellieri, Lasagna, Kalinic)  All. Igor Tudor

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Daniel Maldini

Uomo chiave dell’Hellas Verona: Giovanni Simeone

Milan: Daniel Maldini (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Daniel Maldini (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Gli uomini del match: Milan

È Daniel Maldini il nostro uomo chiave dei rossoneri per la sfida di San Siro. Il numero 27 ha una chance importante per farsi notare e, chissà, guadagnarsi la conferma anche per il match fondamentale di Champions contro il Porto. Giocherà nel suo ruolo e dovrà cercare di replicare, in parte, la gara che lo ha visto protagonista a La Spezia. Più precisione nell’assistenza per i compagni, ma la stessa cattiveria e intelligenza di quell’inserimento che ha portato al suo primo gol in Serie A.

L’altro nome che facciamo è quello di Franck Kessie. Il centrocampista ivoriano, al di là delle voci contrattuali, è ancora al centro del progetto Milan, almeno fino a giugno 2022. È reduce dagli impegni con la Nazionale, nei quali ha realizzato anche una rete. A centrocampo tocca sicuramente a lui, poiché martedì sarà squalificato. Dovrà tornare quello della scorsa stagione o perlomeno si dovrà rivedere il Presidente visto a Bergamo due settimane fa. Il Milan ne ha bisogno, soprattutto in questo momento difficile.

Giovanni Simeone
Giovanni Simeone – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Gli uomini del match: Hellas Verona

Giovanni Simeone non può che essere l’uomo chiave che vi indichiamo per i gialloblù. Il Cholito è reduce da due partite consecutive in rete, sempre nei primi 10’ di gioco. Sembra essersi rivitalizzato dopo gli ultimi mesi da dimenticare a Cagliari. Contro i rossoneri ha già colpito due volte, entrambe nella stagione ’17/’18 con la maglia della Fiorentina. È il suo momento: Tomori e Romagnoli sono avvisati.

È Antonin Barak l’altro giocatore che indichiamo. Nella scorsa stagione è stato protagonista del match di San Siro, realizzando una rete, ma in generale giocando una grande partita. Tudor lo conosce dai tempi dell’Udinese e sa come utilizzarlo al meglio. Con il club veronese sembra aver trovato la realtà perfetta per tornare a rendere al massimo: è uno dei giocatori più pericolosi, anche con il tiro da fuori.

Dove seguire Milan-Hellas Verona

Partita: Milan-Hellas Verona

Data: 16 ottobre 2021

Orario: 20.45

Arbitro: Alessandro Prontera

Assistenti: Vito Mastrodonato, Luigi Lanotte

IV uomo: Daniele Paterna

VAR e AVAR: Aleandro Di Paolo, Salvatore Longo

Canale: DAZN, Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Altre notizie

Calcio&Finanza: ecco la plusvalenza che realizzerebbe il Milan se cedesse Leao

Stamattina dal Portogallo è emerso l'interesse del Al Hilal per Rafael Leao. Trattativa che...

Finale di Champions League a San Siro, stand-by della UEFA: a settembre il nuovo giudizio per l’edizione 2027

San Siro è pronto a ospitare la quinta finale di Champions League della propria...

Bergomi: “L’Inter non può cullarsi sugli allori: la Juve può investire, il Milan può migliorare e…”

Lo storico difensore nerazzurro Giuseppe Bergomi ha rilasciato un'intervista ai microfoni della Gazzetta dello...

Pioli e la sua ultima al Milan e a San Siro. Dal coro in suo onore alla contestazione finale, una storia da ricordare

Il 9 ottobre 2019 Stefano Pioli diventa il nuovo allenatore del Milan. La situazione...

Ultim'ora

Calcio&Finanza: ecco la plusvalenza che realizzerebbe il Milan se cedesse Leao

Stamattina dal Portogallo è emerso l'interesse del Al Hilal per Rafael Leao. Trattativa che...

Finale di Champions League a San Siro, stand-by della UEFA: a settembre il nuovo giudizio per l’edizione 2027

San Siro è pronto a ospitare la quinta finale di Champions League della propria...

Bergomi: “L’Inter non può cullarsi sugli allori: la Juve può investire, il Milan può migliorare e…”

Lo storico difensore nerazzurro Giuseppe Bergomi ha rilasciato un'intervista ai microfoni della Gazzetta dello...