Milan, Giroud una risorsa preziosa anche per l’Europa

Categories

Il Milan si regge interamente sulle spalle di Olivier Giroud e le ultime gare lo stanno dimostrando. Data l’indisponibilità di Divock Origi e Ante Rebic l’attaccante francese è rimasta l’unica pedina da schierare davanti. Giroud si sta sempre più dimostrando uomo squadra e la gara di Genova lo ha espresso al massimo, mostrando un calciatore in grado di far rifiatare la squadra nel momento del bisogno. Pioli, però, si sta trovando costretto a chiedergli degli sforzi ulteriori per sopperire alle assenza dei compagni i reparto.

La problematica di base riguarda i sostituti di Giroud, poichè Rebic e Origi con tutta probabilità rientreranno in campo dopo la sosta per le nazionali, ovvero a ottobre. Come analizza TuttoSport, Olivier sarà contento di questa cosa, poichè quando lui segna i rossoneri portano a casa la vittoria. Questo dato però manca in Champions, in quanto l’attaccante francese non è ancora riuscito a timbrare il tabellino marcatori in questa competizione, cosa che vorrà sicuramente fare nella sfida di domani sera contro la Dinamo Zagabria. Giroud, infatti, non segna in Champions dal 23 Febbraio 2021 contro l’Atletico Madrid.

La presenza di un attaccante come Olivier si è dimostrata decisiva lo scorso anno per la vittoria dello Scudetto. I suoi gol importanti nel derby e la creazione del famoso tormentone “Si è girato Giroud”, sono diventati un coro della Curva Sud. Nonostante l’età non proprio giovanissima, il Milan vuole rinnovargli il contratto, in scadenza il prossimo giugno. A confermare le volontà di questo rinnovo, oltre a Maldini e Massara vi sarà la nuova proprietà RedBird, che domani vedrà la nomina dei nuovi membri del consiglio d’amministrazione, dove a presiedere le operazioni vi sarà Paolo Scaroni.

In ultima battuta si faccia ancora riferimento a Divock Origi. L’attaccante belga, come già anticipato, salterà la sfida di domani sera contro la Dinamo Zagabria e domenica contro il Napoli. Il belga ha riportato un fastidio al tendine del retto femorale. Origi, convocato dal Belgio per gli impegni della nazionale, verrà seguito dallo staff medico della stessa nazionale e durante la pausa verrà seguito anche dai medici dell’equipe medica rossonera, con l’obiettivo di trovare un rimedio a questi fastidi che ormai durano da 3 settimane. Riguardo al suo rientro non si sono fatte previsioni troppo precise, ma si ipotizza verosimilmente che possa tornare a disposizione di Pioli per la gara di Champions contro il Chelsea del 5 ottobre.

Milan-Bologna: Olivier Giroud (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Bologna: Olivier Giroud (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

 

Autore

condividi