sabato, Giugno 25, 2022

Milan, finalmente Gabbia: a Genova grande prova del difensore. Adesso il futuro…

Author

Categories

Share

E’ un grande Milan quello del post lockdown. I rossoneri hanno messo in fila ben 11 risultati utili consecutivi e dalla ripresa, insieme all’Atalanta, non hanno mai perso in campionato. Come lo stesso Pioli ha confermato, il Milan è riuscito nell’impresa di diventare squadra. Un gruppo unito, coeso, capace di fare ottime cose. Peccato solo per quella prima sciagurata parte di stagione che ha costretto i rossoneri a rincorrere per tutto l’anno le avversarie.

GABBIA, L’OBIETTIVO É CONVINCERE IL MILAN

Anche dal punto di vista dei singoli, il Milan di Pioli è tornato ad avere un’identità ed a porre le basi per il futuro. Uno dei giovani talenti da cui ci si aspetta molto è il difensore Matteo Gabbia. Il classe 1999 si era fatto notare già prima dello stop quando era stato chiamato in causa, fornendo sempre prove ordinate e nessuna sbavatura tranne nell’ultima, surreale, sconfitta in casa contro il Genoa nella quale tutta la squadra ha avuto un blackout.

Dalla ripresa, complice anche l’affermazione di Kjaer in coppia con Romagnoli, non ha trovato molto spazio. Non particolarmente brillanti le apparizioni contro Lecce e Spal che gli avevano fatto perdere fiducia e relegato in panchina per le successive cinque partite. A Reggio Emilia con il Sassuolo però l’infortunio di Romagnoli lo chiama di nuovo in causa e nei 60′ giocati torna il Gabbia del pre lockdown. Un difensore ordinato, preciso ed ottimo anche in fase di impostazione. Anche contro il fenomenale attacco dell’Atalanta riesce a cavarsela bene, fino alla partita di ieri contro la Sampdoria. La gara di Genova è, per distacco, la migliore di Gabbia con la maglia del Milan. Sempre in anticipo su Quagliarella, protagonista sia in fase difensiva che in quella offensiva, provando anche qualche lancio in avanti senza commettere particolari errori. A Genova Gabbia riesce anche a superare Kjaer, andato per un attimo in affanno e indotto all’errore in occasione del calcio di rigore.

Da discutere quello che sarà il suo futuro. Con il riscatto di Kjaer, la coppia titolare è proprio quella formata dal danese e da Romagnoli. L’ipotesi prestito non è da escludere, ma l’obiettivo di Gabbia è quello di convincere il Milan a puntare ancora su di lui. Il difensore avrà a disposizione adesso un’altra partita, l’ultima in casa contro il Cagliari, per guadagnarsi la permanenza al Milan come riserva, o forse, chissà, anche qualcosa in più…

Author

Share