Milan, estate da 100 milioni per essere competitivi in Europa: il punto sui movimenti

Milan: Maldini, Massara e Gazidis - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Maldini, Massara e Gazidis - Milanpress, robe dell'altro diavolo

Sono serviti circa 75 milioni al Milan per tornare a vincere lo scudetto, quanti allora per tornare ad essere competitivi contro tutti in Europa? La Gazzetta dello Sport odierna analizza questo dato e spiega come il budget rossonero per il mercato estivo dovrebbe essere di almeno 100 milioni di euro.

100 milioni a cui ne andranno sottratti, con ogni probabilità, tra i 10 e 15, poiché il primo acquisto oneroso sembra già praticamente certo: stiamo parlando di Renato Sanches. Il lavoro dei dirigenti rossoneri è stato ottimo, poiché hanno abbassato le pretese del Lille, che fino a qualche mese fa ne chiedeva il doppio, e anche quelle del giocatore, con il quale dovrebbe essere trovata un’intesa tra i 3 e i 4 milioni netti all’anno, in linea con la politica societaria rossonera.

Poi c’è il difensore centrale, con la preferenza sempre per Sven Botman. In questo caso la strada è più in salita, non tanto per la volontà del giocatore che sembra stregato dal club di via Aldo Rossi, quanto per la concorrenza di Newcastle e della new entry PSG. Il Milan non è solito partecipare ad aste, per questo motivo è difficile che vada oltre i 30 milioni offerti alla società transalpina.

Se dovessero essere chiusi i due colpi sopracitati, resterebbero 55 milioni da investire per il reparto offensivo, dove i nomi sono tre: Charles De Ketelaere, Nicolò Zaniolo e Noa Lang. Le richieste di Club Brugge e Roma sono differenti: per il belga 35 milioni, per l’italiano si va sui 50-60, mentre per l’olandese si può chiudere sui 20. La logica farebbe pensare al doppio colpo fiammingo, ma la logica nelle finestre di mercato può cambiare da un momento all’altro.

Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)