Il punto sulla trattativa per De Ketelaere tra Milan e Club Brugge

Club Brugge: Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Club Brugge: Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Altra giornata positiva, ma ancora nessuna chiusura: il Milan continua a lavorare per Charles De Ketelaere, individuato come obiettivo numero uno per rinforzare la trequarti. Ieri è stata una giornata importante, tra segnali lanciati dal Club Brugge e il lavoro degli intermediari.

Il belga è sceso in campo per 45′ nell’amichevole contro l’Utrecht, contrariamente da quanto si diceva in patria fino a martedì. È prevalsa la linea dell’allenatore, Carl Hoefkens, su quella del procuratore che cura gli interessi del giocatore. Ora è probabile che venga schierato anche domenica contro il Gent nella Supercoppa belga. Un segnale al Milan: fino a quando non ci sarà accordo totale tra club, il giocatore è al servizio del Club Brugge.

Gli intermediari nel frattempo hanno lavorato, e continuano a farlo, per limare le distanze economiche. La proposta da 28 milioni più 3 di bonus non è stata ritenuta sufficiente dai belgi, i quali vogliono almeno 5 milioni in più, o perlomeno arrivare ad una parte fissa di 30 milioni, come raccontato oggi dai maggiori quotidiani nazionali. Ricordiamo che sul tavolo c’è ancora l’offerta del Leeds da 37 milioni, bonus compresi. In via Aldo Rossi, invece, sono forti dell’intesa con il classe 2001, ma vogliono capire se l’affare si possa concludere tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima.

Club Brugge: Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Club Brugge: Charles De Ketelaere – MilanPress, robe dell’altro diavolo