HomePrimo PianoMilan, ad un passo dalla gloria quanto dal fallimento: i traguardi da...

Milan, ad un passo dalla gloria quanto dal fallimento: i traguardi da raggiungere per non buttare via una stagione deludente

La stagione del Milan, se non fosse per il cammino europeo, sarebbe vista come un completo fallimento. Al momento i rossoneri si trovano addirittura sesti in classifica, a pari punti (58) con Atalanta e Roma, e sotto Inter (60), Juventus (63), Lazio (64) e ovviamente il Napoli (80) appena divenuto Campione d’Italia. E’ chiaro che la strada fatta fin qui in Europa rianima un po’ i tifosi, l’Euro Derby che si prospetta all’orizzonte e il ritorno in semifinale di Champions dopo 15 anni, sono tutte cose senza prezzo certo. Chi vincerà questo derby andrà a Istanbul, a giocarsi una Champions League che, a inizio anno, era più che inattesa da entrambi i club.

Ma è anche giusto che i traguardi europei non nascondano le sconfitte nazionali, questo il gennaio del Milan: è uscito agli Ottavi di Coppa Italia contro il Torino, disputando una partita praticamente uguale a quella di mercoledì contro la Cremonese, solo che contro i granata ci sono stati anche i supplementari; è stato sconfitto nella finale di Supercoppa Italiana dall’Inter 3-0; ha perso 4-0 all’Olimpico contro la Lazio; ha perso 2-5 contro il Sassuolo a San Siro; in due minuti si è fatto recuperare una partita in cui era avanti 2-0 fino al minuto 85, contro la Roma, a San Siro.

Dopo quel mese disastroso, i rossoneri hanno provato delle contromisure, cambiando modulo (3-4-1-2) per un altro mese, per poi ritornare al 4-2-3-1 prima della sfida contro il Napoli, riportando alcune certezze che con la difesa a 3 erano venute a mancare. Non si capisce, ad oggi, se il Milan sia uscito dalla crisi oppure no, alterna prestazioni bellissime e solide, a prestazioni disattente, in cui non riesce a saltare l’uomo o centrare la porta. I conti si faranno solamente a fine stagione, quando si saprà con chiarezza la posizione in campionato che ora come ora, non è accettabile, e si vedrà se – in Champions League – succederà qualcosa di ancora più inaspettato di raggiungere le semifinali.

L'esultanza del Milan dopo il gol di Bennacer al Napoli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
L’esultanza del Milan dopo il gol di Bennacer al Napoli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

COSI’ VICINI ALLA GLORIA MA (ANCORA) COSI’ LONTANI

La gloria sembra così vicina, così vicina da poterla quasi toccare. Mancano solo tre partite, cosa vuoi che sia dopo che in una stagione ne ha giocato più di 40? Eppure sono le tre partite che tutti vogliono e vorranno sempre giocare, quelle che ogni bambino si sogna la notte, andata e ritorno di semifinale e poi – se va bene – partita secca, dentro o fuori, nel massimo palcoscenico europeo, con tutti gli occhi puntati sopra e tanta ansia da prestazione. Il Diavolo fino a questo punto della competizione non ci arrivava da 15 anni, era il 2007 e ancora non lo sapeva, ma per più di un decennio non avrebbe più riassaporato quell’atmosfera e quei momenti, che sono sempre stati parte della sua storia.

Ma se può sembrare che il Milan sia così vicino alla gloria, bisogna dire che è ugualmente vicino anche al fallimento, alla delusione che, bisogna mettere in conto, può arrivare. Si, perché continuando con questi numeri in campionato si rischia davvero tantissimo per quanto riguarda l’arrivo nelle prime quattro posizioni, e l’accesso alla prossima Champions League potrebbe avvenire solamente con la vittoria della coppa, cosa per niente scontata, dato che tra le quattro, la squadra rossonera, è sicuramente la sfavorita. Mai dire mai, anche l’anno scorso era la sfavorita alla vittoria del campionato, eppure è riuscita a stupire l’Italia, chissà se quest’anno il vero salto di qualità sarà stupire l’Europa. Non manca tanto, sarà un mese di fuoco.

Milan: Fikayo Tomori (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Fikayo Tomori (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Tuttosport, Milan: il piano monetizzazione passa dai rientranti dal prestito

Nelle prossime settimane rientreranno al Milan dai rispettivi prestiti diversi giocatori, che il club...

Anche ad Euro 2024 c’è aria di derby: Dumfries-Theo infiamma Olanda-Francia

Anche ad Euro 2024 si respira aria di derby. In Olanda-Francia di domani sera...

Gazzetta: la Fiorentina sogna Depay. Nelle ultime ore è stato accostato anche al Milan

Un sogno viola. Memphis Depay sarà uno dei giocatori da tenere d'occhio quest'estate perché...

Trio di esuberi in cerca di soluzione: Origi, Ballo-Toure, Saelemaekers e i 10 milioni che fanno comodo al Milan

Un tridente pesante di esuberi a caccia di certezze sul proprio futuro. Fanno ritorno...

Ultim'ora

Tuttosport, Milan: il piano monetizzazione passa dai rientranti dal prestito

Nelle prossime settimane rientreranno al Milan dai rispettivi prestiti diversi giocatori, che il club...

Anche ad Euro 2024 c’è aria di derby: Dumfries-Theo infiamma Olanda-Francia

Anche ad Euro 2024 si respira aria di derby. In Olanda-Francia di domani sera...

Gazzetta: la Fiorentina sogna Depay. Nelle ultime ore è stato accostato anche al Milan

Un sogno viola. Memphis Depay sarà uno dei giocatori da tenere d'occhio quest'estate perché...