venerdì, Maggio 20, 2022

Milan-Atletico, la moviola della Gazzetta: severo il secondo giallo di Cakir a Kessie, il VAR sbaglia sul rigore

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Come di consueto, il giorno dopo Milan-Atletico Madrid, La Gazzetta dello Sport ha stilato la sua moviola del match andato in scena ieri a San Siro e che ha visto protagonista in negativo l’arbitro turco Cakir e la sua squadra. Di seguito, l’analisi degli episodi controversi da parte della Rosea:

Tanti episodi e Milan danneggiato dai fischi di Cakir. Al 9’ l’Atletico chiede un rigore per il tocco di mani di Tomori: palla improvvisa, dopo la deviazione di Kessie, e braccio in posizione naturale, giusto non intervenire. Per lo stesso motivo non è punibile la carambola Hermoso-Gimenez nell’altra area al 17’. Kessie prende due gialli tra il 15’ e il 29’, lasciando i rossoneri in dieci: il primo è per una trattenuta su Llorente (ferma azione potenzialmente pericolosa), il secondo per un intervento sempre su Llorente, entrando alle spalle. Un’ingenuità, ma decisione troppo severa quella dell’arbitro turco, che nella ripresa nemmeno fischierà un fallo simile (pestone) di De Paul su Tonali. Ammonizione risparmiata a Suarez al 70’, quando entra in ritardo sulle mani di Maignan. Al 93’ il rigore che consegna i tre punti all’Atletico. Cakir vede, sbagliando, un tocco di braccio di Kalulu e indica il dischetto, più a sensazione che per aver valutato la dinamica. Il check del Var conferma, ignorando che il pallone sbatte sul milanista dopo un tocco di mani del giocatore dell’Atletico Lemar. Un’azione che Cakir doveva rivedere al monitor, ma non per il Var Bitigen“.

Arbitro Cakir

Author

Share