Messias non è più una favola: Junior si è preso il Milan

Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Esordio da titolare con la maglia del Milan e doppietta decisiva per Junior Messias che abbatte il Genoa e riporta i rossoneri alla vittoria dopo le due sconfitte contro Fiorentina e Sassuolo. Il brasiliano corona una settimana da sogno dopo il gol vittoria al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid e si candida come punto di forza stabile nello schieramento di Stefano Pioli, mettendo a disposizione della squadra tanta qualità, ma anche quantità sulla fascia destra.

 

Dopo il gol di Zlatan Ibrahimovic, il secondo direttamente da calcio di punizione dopo quello contro la Roma all’Olimpico, il Genoa di Shevchenko con il passare dei minuti ha guadagnato terreno e messo in campo una prestazione in crescendo. Fondamentale, perciò, è stato il gol del raddoppio di Messias, arrivato allo scadere della prima frazione con un colpo di testa diabolico a beffare Sirigu e gelare Marassi. Il primo gol in campionato con la maglia rossonera del trequartista brasiliano arriva quindi con un colpo di testa, proprio come con l’Atletico Madrid in Champions League.

 

La doppietta di Messias arriva nel secondo tempo, con l’ex Crotone che chiude una bella azione corale dei rossoneri, infilando l’angolo lontano con il sinistro. Dopo l’exploit di Madrid, la doppietta di Genova regala a Messias un nuovo status nella rosa milanista: non è più una favola, ma un giocatore che può fare la differenza, soprattutto in termini di qualità, visto che i gol dei trequartisti servono come il pane a questo Milan, ma anche nel fare quel lavoro sporco che ha fatto vedere nel match di Genova e che tanto serve a Stefano Pioli per dare equilibrio alla squadra.

Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)