Serve la “media 2020” per blindare la Champions

Author

Categories

Share

Nessuno può dirlo apertamente. Ma è implicitamente ovvio che le speranze di una rimonta scudetto siano ridotte al lumicino, alla luce soprattutto dell’ultimo turno di campionato dove solo l’Atalanta ha mantenuto lo stesso passo dell’Inter “schiacciasassi”. In casa Milan si riflette sulle debolezze affiorate nel girone di ritorno, in particolar modo tra le mura domestiche, a patto che il “fattore campo” abbia un peso nell’era del Covid a porte chiuse. Tuttavia, i numeri parlano chiaro.

La squadra di Stefano Pioli ha raccolto solo una sola vittoria a Firenze nelle ultime cinque gare ufficiali, considerando il campionato e l’Europa League col doppio turno contro lo United. Se confrontiamo le cifre del 2021 con quelle del 2020, il calo è evidente. Nelle prime quattordici giornate di campionato i rossoneri avevano un ruolino di marcia che li mantenevano con un punto di vantaggio sull’Inter. Non solo. Anche la media tra gol fatti e incassati era decisamente diverse con un rapporto 32/16 nel 2020, diventato 22/18 nel 2021.

Ora l’obiettivo è difendere la zona Champions, da centrare ad ogni costo con un calendario apparentemente più favorevole e quattro punti di vantaggio sul quinto posto. Diventa importante a questo punto guardare alla sfida di mercoledì tra Juve e Napoli (recupero della partita saltata a inizio campionato). Con un pareggio, ad esempio, il divario sul quinto posto scenderebbe a 3 punti, ma con gli scontri diretti favorevoli ai rossoneri nei confronti dei partenopei. Ergo: se il sogno scudetto è ormai abbandonato dalle evidenze, la Champions è tutta da conquistare con una corsa sempre più ingarbugliata dove solo l’Atalanta (guarda caso) sembra essere più favorita dai prossimi turni e con la Juventus a caccia di identità, certo, ma anche di necessità di salvare una stagione tremendamente complicata. Per il Milan basterebbe (si fa per dire) recuperare un po’ di marcia acquisita nel 2020 per poter mettere in cassaforte la qualificazione alla massima competizione continentale.

Author

Share