HomePrimo PianoLeao alla Calha, l'azzardo di Pioli che ha pagato

Leao alla Calha, l’azzardo di Pioli che ha pagato

L’assenza di Calhanoglu tatticamente per Pioli è un macigno, cambia completamente il modo di affrontare entrambe le fasi e impone forti adattamenti quando non c’è. A volte Diaz ha saputo sostituire efficacemente il turco, come col Torino in campionato e col Cagliari, dove magari non è sempre stato nel vivo del gioco ma è comunque stato decisivo negli episodi, procurandosi un rigore come coi granata o mandando in porta Ibra poi atterrato contro i rossoblu.

Ma all’interno della partita o in ogni caso in alternativa, non c’era molto altro. Brahim è un giocatore interessante, tuttavia gli manca stare nella partita 90 minuti. E’ un trequartista piuttosto unico, ma ancora non pronto per esser un titolarissimo: Resta un valido cambio a questo livello. Oltre a lui, lo staff tecnico rossonero anche per non spremere all’osso Hakan, ha provato in settimane ed in questi mesi anche Krunic e Meite, mediani con discrete capacità d’inserimento senza palla, però con limiti tecnici troppo pronunciati.

Dunque dalla necessità è scaturita una virtù, ed è stato il caso dell’esperimento Leao a Bologna sabato pomeriggio. Il portoghese è stato protagonista del match, ben oltre il penalty procurato nella prima frazione e del lancio che ha indotto Soumaoro a commettere quell’ingenuità. E’ stato in grado di legare il gioco, ha calciato tanto in porta e costruito tutte le migliori ripartenze di una partita che ha vissuto di queste folate. Per esser stata la prima da sotto punta potremmo dire niente male.

Ormai Rafael sta diventando una certezza di questo Diavolo. Dal post lockdown si è imposto come esterno sinistro, migliorando sia la concretezza offensiva, sia l’applicazione difensiva. Ha saputo sostituire anche Ibra come attaccante centrale e ora ha dimostrato di poter esser credibile anche dietro un numero 9. Se pensiamo a quanti dubbi abbia generato in passato il costo del suo cartellino (28 milioni), oggi viene un po’ da sorridere. E da come ne parla il mister, forse ancora non abbiamo visto tutto il repertorio. Leao è una grande risorsa di questa squadra.

Milan: Rafael Leao - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Rafael Leao – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Sky Sport, Milan: per Osorio c’è la concorrenza di alcuni club di Premier. La situazione Zaniolo…

L'obiettivo del Milan Dario Osorio è seguito anche da alcuni club di Premier League,...

Verso Milan-Sassuolo, il programma della vigilia delle due squadre: dalla rifinitura alle conferenze stampa di Pioli e Dionisi

È già tempo di vigilia di Milan-Sassuolo, ventesimo turno di Serie A. Domani le...

Sportitalia: Zaniolo rifiuta l’offerta del Bournemouth, aspetta il Milan per Giugno

Il Milan negli scorsi giorni ha provato a prendere Nicolò Zaniolo ma le richieste...

Settore Giovanile: il programma del weekend rossonero

A eccezione della Primavera maschile, impegnata di lunedì pomeriggio contro la Juventus, sarà domenica 29...

Ultim'ora

Sky Sport, Milan: per Osorio c’è la concorrenza di alcuni club di Premier. La situazione Zaniolo…

L'obiettivo del Milan Dario Osorio è seguito anche da alcuni club di Premier League,...

Verso Milan-Sassuolo, il programma della vigilia delle due squadre: dalla rifinitura alle conferenze stampa di Pioli e Dionisi

È già tempo di vigilia di Milan-Sassuolo, ventesimo turno di Serie A. Domani le...

Sportitalia: Zaniolo rifiuta l’offerta del Bournemouth, aspetta il Milan per Giugno

Il Milan negli scorsi giorni ha provato a prendere Nicolò Zaniolo ma le richieste...