HomePrimo PianoKrunic: "Meno parlano di noi più ci sentiamo forti, nessuno credeva nel...

Krunic: “Meno parlano di noi più ci sentiamo forti, nessuno credeva nel Milan”

Rade Krunic ha parlato ai microfoni di DAZN nel divertente siparietto 1 vs 1, una rubrica in cui si affrontano due calciatori a suon di opinioni. Ecco cosa ha detto il centrocampista ex Empoli, che ritrova questo sabato il suo vecchio stadio:

Sullo status del Milan: “L’anno scorso mi dava fastidio sentire queste voci, in cui nessuno ci credeva in noi. Da campioni d’Italia le cose sono un po’ cambiate: abbiamo più spinta, ma meno parlano di noi e più noi ci sentiamo forti“.

Sul match contro il Napoli: “Abbiamo fatto una partita di grande intensità e di grande qualità. Mancava solo il risultato, ma questa prestazione ci ha dato fiducia. Sicuramente è mancato qualcosa negli ultimi 20-30 metri, potevamo fare almeno un gol in più soprattutto nel primo tempo“.

Sull’andare spesso in svantaggio: “Capita spesso, ce lo ha detto pure il mister. Quest’anno è più difficile perché ogni squadra vuole batterci. Se perdiamo 1-0 o 2-0 per noi la partita non è mai finita e ce la giochiamo fino all’ultimo“.

Sull’essere favoriti: “Anche lo scorso anno nessuno ci credeva in noi, ma noi avevamo e abbiamo consapevolezza nella nostra qualità. Le ultime 3 giornate della scorsa stagione nessuno parlava di noi come la squadra pronta a vincere il campionato, ma negli ultimi 2 anni abbiamo perso pochissime partite e giocato ad un livello molto alto“.

Sull’essere sottovalutato mediaticamente: “Sì, mi sento sottovalutato, ma queste sono cose che succedono nel calcio. In uno spogliatoio di calcio ci sono giocatori più importanti, alcuni meno, ma io sento la fiducia della società, del mister e dei miei compagni. Voglio fare qualche gol o assist in più“.

Sulla crescita: “Devo arrivare a tirare di più in porta, l’anno scorso non ho avuto tante occasioni per segnare. Sono stato importante a fare altre cose, il mister non mi ha fatto giocare le ultime partite perché sapeva che con me in squadra aveva meno possibilità di fare gol“.

Il neo-arrivato in Serie A che preferisce: “Di Maria, che ha giocato nelle migliori squadre del mondo ed ha alzato il livello della Serie A, ma anche i giocatori che abbiamo preso noi. Quest’anno il campionato sarà ancora più interessante“.

Sul suo sogno: “Il mio sogno è già stato raggiunto in partenza. Giocare per anni in Serie A a questi livelli è ciò che volevo, poi giocare con il Milan è un altro sogno raggiunto, per me significa tanto. Infine, anche il titolo è tantissimo per me. Lo scudetto non è una cosa che finisce lì, ma vogliamo ripeterci e andare più avanti in Champions. Abbiamo una squadra forte, nessuno sarà contento di affrontarci“.

Su chi è fondamentale nel Milan: “Leao. Lo è stato lo scorso anno, e lo sarà quest’anno. Ma abbiamo fatto vedere che possiamo giocare senza dipendere da qualcuno, la nostra forza è il gruppo“.

Nel vero e proprio gioco del programma sono state date risposte secche molto interessanti, per esempio sull’idolo Kakà, sul compagno di squadra più forte nell’1 vs 1, cioè Leao, e sul ricordo più bello della sua carriera, ovvero lo scudetto.

Milan: Rade Krunic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Rade Krunic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Kakà: “A De Ketelaere consiglio di godersi il viaggio. Leao mi piace tantissimo, vorrei che rimanesse al Milan”

La Gazzetta dello Sport ha fatto una lunga intervista a Ricardo Kakà. Ecco le...

La lista UEFA deve essere stilata entro la mezzanotte: ci saranno due grandi novità per il Milan?

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan entro la mezzanotte dovrà presentare la...

Salvini non ha dubbi: “L’Inter vincerà il derby, il Milan…”

Matteo Salvini, politico, vice premier e tifoso del Milan ha parlato del prossimo derby...

Leao e Adli si scambiano un messaggio sui social: ecco di che si tratta

Segnali? Rafael Leao ha postato nel tardo pomeriggio nelle sue stories Instagram una foto...

Ultim'ora

Kakà: “A De Ketelaere consiglio di godersi il viaggio. Leao mi piace tantissimo, vorrei che rimanesse al Milan”

La Gazzetta dello Sport ha fatto una lunga intervista a Ricardo Kakà. Ecco le...

La lista UEFA deve essere stilata entro la mezzanotte: ci saranno due grandi novità per il Milan?

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan entro la mezzanotte dovrà presentare la...

Salvini non ha dubbi: “L’Inter vincerà il derby, il Milan…”

Matteo Salvini, politico, vice premier e tifoso del Milan ha parlato del prossimo derby...