mercoledì, Giugno 29, 2022

Albertosi: “Donnarumma lo vedo rossonero fino a 40 anni, ma non mi spiego il suo temporeggiare…”

Author

Categories

Share

L’ex portiere rossonero Enrico Albertosi ha concesso un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Argomento della discussione il futuro di Donnarumma, tra rinnovo e Juventus.

Sarebbe la scelta giusta e non solo per il futuro prossimo. Io Donnarumma lo vedo rossonero fino a 40 anni. Se lo vorrà, il nuovo Ibra potrà essere lui. Quando arrivai al Milan ero un 35enne che aveva già vinto a Cagliari e in Nazionale, per Gigio è diverso: davanti ha un futuro da scrivere, potrà farlo con un grande club che sta tornando al top“.

Sulla questione rinnovo: “Io penso che il nodo rinnovo andasse affrontato prima. Detto questo, non mi spiego il suo temporeggiare, anche perché gli 8 milioni offerti dal Milan sarebbero un bel salto. Deve decidere di testa sua: è il giocatore che sceglie, sempre, non l’agente che lo assiste. Quel bacio alla maglia, anche se dato qualche anno fa, resta un gesto simbolicamente potentissimo: se Gigio andasse via mi deluderebbe“.

Sulla questione Donnarumma-ultras: “Parliamo di un ragazzo che ha già oltre 200 partite di A sulle spalle. Giocherà e farà una grande partita, non ho dubbi“.

Su un possibile trasferimento di Donnarumma alla Juventus: “Szczesny ha fatto una grande stagione, non penso che la Juventus debba cambiare qualcosa tra i pali“.

Sul possibile arrivo di Maignan: “Lo conosco poco, preferirei un italiano, già pronto per la A: Cragno, Gollini, Consigli…“.

Su quanto sia migliorato Donnarumma in questi anni: “Molto. Caratterialmente, perché ora è sereno e si comporta da leader, e tecnicamente: tra i pali è una certezza e con i piedi è migliorato tantissimo“.

Sul fattore Champions sul rinnovo: “Non dovrebbe esserlo. Se non giocherà con il Milan la prossima Champions, giocherà in rossonero quelle degli anni successivi. Questione di tempo, e Gigio ha solo 22 anni“.

Sul fatto che il mancato 4° posto possa essere un fallimento per il Milan: “È una squadra giovane, cresciuta tantissimo, per punti è seconda dopo aver comandato a lungo. Il vero flop sarebbe la Juve in Europa League: il suo mancato decollo mi ha stupito molto più del calo del Milan, dovuto soprattutto agli infortuni. Ma la sfida di domani non deciderà, ci sono ancora Juve-Inter e Atalanta-Milan…“.

Enrico Albertosi – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share