Calcio e Finanza: ecco le holding con cui RedBird acquisterà il Milan

La veduta esterna di Casa Milan - Milanpress, robe dell'altro diavolo
La veduta esterna di Casa Milan - Milanpress, robe dell'altro diavolo

I colleghi di Calcio e Finanza hanno svelato i nomi delle società che dovrebbero formare la futura catena di controllo del Milan. A cominciare da FootballCo Intermediate Cooperatief U.A., società di diritto olandese che nella causa promossa da Blue Skye nei confronti del fondo Elliott per la cessione del club veniva indicata come «acquirente delle azioni dell’AC Milan». FootballCo Intermediate Cooperatief U.A. controlla a sua volta altre società, in una catena che ricorda sotto certi aspetti quella presente attualmente, con Project Redblack (controllata in maggioranza da Elliott e per il 4,27% da Blue Skye) che detiene il 100% di Rossoneri Sport Investment, e che a sua volta controlla il 99,93% del Milan.

All’interno di FootballCo spunta il nome di Alec John Scheiner, braccio destro di Gerry Cardinale. L’uomo dal 2016 è entrato in RedBird Capital e ha supervisionato tutti i maggiori progetti sportivi: da Fenway Sports Group (il gruppo che controlla il Liverpool) ai Red Sox, fino ai Pittsburgh Penguins e al Tolosa. Sotto FootballCo Intermediate Cooperatief – registrata sempre nei Paesi Bassi – si trova ACM Intermediate Holding BV, registrata il 7 giugno 2022 e della quale FootballCo risulta essere amministratore unico. A cascata, questa società controlla il 100% ACM Bidco BV, altra società di diritto olandese registrata sempre il 7 giugno 2022.

Entrambe le società sono state registrate come “società di partecipazione finanziaria” il cui obiettivo è quello di «incorporare, partecipare a qualsiasi titolo, finanziare, gestire e vigilare su imprese e società». Sono questi, dunque, i veicoli attraverso i quali sarà portato a termine il processo di acquisizione del Milan.

La veduta esterna di Casa Milan - Milanpress, robe dell'altro diavolo
La veduta esterna di Casa Milan – Milanpress, robe dell’altro diavolo