HomePrimo PianoGiroud, l’Europa e poi i saluti. Oli ha ancora una missione da...

Giroud, l’Europa e poi i saluti. Oli ha ancora una missione da compiere

Negli ultimi giorni attorno al Milan è tornato di moda il tormentone rinnovi. Giustamente, dal punto che due titolarissimi come Maignan e Theo Hernandez rischierebbero di presentarsi a settembre con una sola stagione e mezzo di contratto. Per i due saranno mesi importanti. E rimanendo in orbita transalpina, i prossimi 90 giorni faranno chiarezza anche sul futuro di Olivier Giroud, in scadenza giugno 2024. Dal ritiro francese giungono voci di un possibile trasferimento nelle MLS per chiudere la carriera, ma prima di ciò Oli ha ancora una missione da compiere.

Giroud, un’altra stagione da protagonista

12 reti e 8 assist in campionato. Tradotto: terzo miglior marcatore dietro Lautaro e Vlahovic e primo per assistenza ai compagni. Anche se non sottolineato a dovere, Giroud sta vivendo un’altra stagione da protagonista con ottimi numeri. Per dire, Oli ha già raggiunto lo stesso numero dei gol dell’anno dello scudetto (14) in tutte le competizioni, a 4 distanze dalle 18 reti della scorsa stagione. Mentre in tema assist, questa è la stagione più ricca da quando veste la casacca rossonera (9). 9, appunto. Come la sua maglia. Con quella maledizione che, da giugno, potrebbe tornare a bussare alle porte di Casa Milan, in attesa di un nuovo proprietario.

Milan: Olivier Giroud con la versione black del quarto kit per la stagione 2023/24 (Photo via AC Milan)
Milan: Olivier Giroud con la versione black del quarto kit per la stagione 2023/24 (Photo via AC Milan)

Giroud, l’Europa e poi i saluti?

Se lo score in campionato è di buon livello, in Europa Oli non è riuscito ad incidere allo stesso modo. In Champions League l’unica vittima in 6 presenze è stata il PSG, a San Siro, con quella capocciata che valse il definitivo 2-1. L’occasione del bis arrivò nel turno seguente, in cui però arrivò l’errore dal dischetto, pesante come un macigno, contro il Borussia Dortmund che tutti ricordiamo. Nell’Europa minore il bottino, finora, è lo stesso. Sempre un colpo di testa, stavolta contro lo Slavia Praga, che sblocca un match per nulla scontato. Ora l’obiettivo di Oli è ben chiaro: chiudere in bellezza. Consegnare un altro trofeo vorrebbe dire lasciare un altro segno indelebile nel cuore dei tifosi e nella storia del club. “S’è girato Giroud” deve tornare ad essere intonato anche in Europa. Fino alla fine. Poi si penserà alle valigie per l’America.

Milan: Olivier Giroud - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Olivier Giroud – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Milan: in giornata contatti con l’entourage di Samardzic per studiare l’operazione

In giornata il Milan ha avviato i contatti con l'entourage di Lazar Samardzic per...

Ansa, stadi a Milano: la politica regionale si schiera contro i nuovi impianti di Milan e Inter. “Avanti con San Siro”

La politica regionale, sia di destra che di sinistra, in Lombardia si è schierata...

Meno di un mese all’inizio del campionato. Adesso servono intelligenza e pragmatismo

Meno di un mese all’inizio del campionato per il nuovo Milan targato Paulo Fonseca....

Il Milan vuole accelerare per Pavlovic: nelle prossime ore nuovi contatti

Il Milan per la difesa ha deciso di puntare su Strahinja Pavlović ed è...

Ultim'ora

Milan: in giornata contatti con l’entourage di Samardzic per studiare l’operazione

In giornata il Milan ha avviato i contatti con l'entourage di Lazar Samardzic per...

Ansa, stadi a Milano: la politica regionale si schiera contro i nuovi impianti di Milan e Inter. “Avanti con San Siro”

La politica regionale, sia di destra che di sinistra, in Lombardia si è schierata...

Meno di un mese all’inizio del campionato. Adesso servono intelligenza e pragmatismo

Meno di un mese all’inizio del campionato per il nuovo Milan targato Paulo Fonseca....