HomeIn evidenzaGazzetta: sospetti sull'Investor Presentation, il documento che parla di investitori arabi. Il...

Gazzetta: sospetti sull’Investor Presentation, il documento che parla di investitori arabi. Il punto sull’indagine RedBird

Mentre la squadra pensa solamente al campo e alla conquista dei quarti di finale di Europa League, attorno alla società aleggia un’aura ansiosa. Giorgio Furlani oggi sarà all’Eden Arena, ma la sua mente non potrà non tornare sulle vicende di via Aldo Rossi ed ai sospetti su chi controlla davvero il Milan. Tra teorie di penalizzazioni e multe, fino alla Investor Presentation (documento che riporta la ricerca di investitori arabi, punto centrale dell’indagine), è molto interessante la situazione che si è creata legalmente.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, altro ramo della questione è il prezzo di vendita. RedBird ha acquistato il Diavolo per 1,2 miliardi di euro (560 milioni di vendor loan compresi), e la Procura sta indagando se tale prezzo sia congruo o irregolare. C’è da dire, però, che Forbes ha valutato il 31 maggio 2023 la società per circa 1,28 miliardi. Indagate ben quattro persone, tra cui Giorgio Furlani e Ivan Gazidis, ex CEO dal 2018 al 2022, per il reato di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza. Per ora il Milan in sé è parte terza, quindi non rischia a meno di clamorosi ribaltoni. Ci sono punti di domanda per quanto riguarda la giustizia sportiva, ma per ora nessun altro reato è contestato al club rossonero. 

RedBird Fund IV e i suoi sottoscrittori possiedono il 99,93% di AC Milan. L’idea che RedBird non possieda e non controlli l’AC Milan è assolutamente falsa ed è contraddetta da tutte le prove e i fatti. Dopo il closing, Elliott ha fornito un prestito a RedBird con scadenza a tre anni e nessun diritto di voto. Il nostro obiettivo è riportare il Milan ai vertici della Serie A e del calcio europeo – tutto il resto toglie tempo al raggiungimento di questo obiettivo. Non sono in corso discussioni con alcun investitore che potrebbe esercitare un controllo sul Club. RedBird è il proprietario di controllo di AC Milan e tale rimarrà“. Questo il comunicato del portavoce RedBird, e si parla di riportare la squadra ai vertici del calcio europeo. Giusto sottolineare anche la parte sportiva in un messaggio di questo tipo. Perché il bene del Milan è superiore a discorsi, al momento, solo teorici.

Altre notizie

Torna la Milan Cup a Cattolica. I dettagli della manifestazione delle academy rossonere

Dopo la straordinaria esperienza dello scorso anno in Romagna, torna a Cattolica la Milan Cup,...

Mercato, l’Atalanta (per ora) non riscatta Holm: Milan e Inter seguono con interesse

Alla ricerca di un terzino destro, il Milan sta valutando vari profili e l'ultimo...

Dalla Spagna: Il Las Palmas vuole Luka Romero, il Milan…

Luka Romero, calciatore argentino di proprietà del Milan, ha appena concluso la sua esperienza...

Milan giovanissimo: mossa azzardata o rischio calcolato? Eppure una figura esperta non sarebbe poi così male…

Il Milan che sarà nella stagione 2024/25 è un'incognita un pò per tutti. Gli...

Ultim'ora

Torna la Milan Cup a Cattolica. I dettagli della manifestazione delle academy rossonere

Dopo la straordinaria esperienza dello scorso anno in Romagna, torna a Cattolica la Milan Cup,...

Mercato, l’Atalanta (per ora) non riscatta Holm: Milan e Inter seguono con interesse

Alla ricerca di un terzino destro, il Milan sta valutando vari profili e l'ultimo...

Dalla Spagna: Il Las Palmas vuole Luka Romero, il Milan…

Luka Romero, calciatore argentino di proprietà del Milan, ha appena concluso la sua esperienza...