HomeIn evidenzaFrancesi in bilico. Theo e Mike, un estate da protagonisti: prima l'Europeo,...

Francesi in bilico. Theo e Mike, un estate da protagonisti: prima l’Europeo, poi il futuro

Uno ha già salutato, sugli altri due non c’è la certezza che il loro futuro possa essere al Milan. I francesi in rossonero hanno sicuramente contribuito in maniera decisiva ai momenti positivi, a quelli felici, alle vittorie, a far tornare il Diavolo grande, ma non sempre sono stati soltanto sinonimo di gioie. A parte Kalulu e Adli, ovviamente, parliamo dei tre big del Milan, insieme a Leao, di questi anni e che allo stesso tempo sono stati titolarissimi della Nazionale di Didier Deschamps. Olivier Giroud, Theo Hernandez e Mike Maignan. Tutti e tre protagonisti assoluti dello Scudetto del 2022 e della semifinale di Champions di poco più di un anno fa. Due di loro, Maignan fu costretto a saltarlo a causa di uno dei tanti infortuni di questi anni, hanno partecipato anche alla spedizione in Qatar che ha visto la Nazionale francese ad un passo dalla vittoria del secondo Mondiale consecutivo. Grandi protagonisti fino alla semifinale contro il Marocco, poi sottotono e sostituiti nella finale contro l’Argentina. Francesi che hanno fatto la voce grossa nello spogliatoio del Milan di Stefano Pioli e che con l’arrivo di Paulo Fonseca potrebbero, almeno in larga parte, non far parte più del nuovo progetto Milan. Uno, Olivier Giroud, ha già salutato e partirà per l’America. San Siro lo ha acclamato, ha pianto e lo ha ricordato, omaggiandolo come si può fare soltanto con gli idoli e con quelli che meritano la commozione di tutti.

Maignan e Theo, francesi del Milan. Rinnovo o cessione?

Francia: Theo Hernandez, Mike Maignan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Francia: Theo Hernandez, Mike Maignan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Futuro incerto, invece, per gli altri due francesi. Theo Hernandez e Mike Maignan, dopo la mini tournée del Milan in Australia, partiranno con la loro Francia per il ritiro per poi ritrovarsi in Germania per cercare di portare a casa l’Europeo e dare seguito ai tanti pronostici che li indicano come i favoriti numero uno per la vittoria del torneo continentale. Entrambi saranno titolari e protagonisti dell’equipe di Didier Deschamps. Entrambi sono ritenuti intoccabili dal proprio allenatore e devono farsi perdonare una stagione non esattamente esaltante. Dopo l’Europeo, sperando che non succeda qualcosa prima, sarà il mercato a vederli protagonisti, con i tifosi del Milan che sperano non siano tra i sacrificati della società nella prossima sessione. I due francesi del Diavolo hanno un contratto in scadenza nel giugno 2026 e sarebbe molto pericoloso arrivare all’inizio della prossima stagione senza almeno un principio d’accordo per il rinnovo. Le richieste sono alte (si parla di otto milioni di richiesta, con l’idea di non scendere sotto la cifra percepita da Leao – 7 netti con i bonus), così come sono in corso le valutazioni dei dirigenti rossoneri che a questo punto non possono più permettersi di scontentare una piazza già sul piede di guerra per la scelta del nuovo tecnico.

Francesi ad un bivio, il silenzio della società

Milan: Giorgio Furlani - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Giorgio Furlani – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Attorno ai due francesi, però, ci sono dei discorsi che bisognerebbe approfondire. Il Milan continua ad essere la squadra più virtuosa della Serie A ed è di oggi la notizia che vede i rossoneri come il club più cresciuto dal punto di vista economico e del brand degli ultimi dodici mesi. Partendo da queste premesse, e considerando che in estate dovrebbero entrare in cassa circa 40 milioni di euro dai riscatti di De Ketelaere e Saelemaekers, la società di Viale Aldo Rossi non dovrebbe aver bisogno di cedere alcun big. La filosofia però è chiara e non si discosta da quella dell’estate scorsa quando fu ceduto Tonali a fronte di un’offerta irrinunciabile arrivata dal Newcastle. Al momento, con l’ipotesi di cedere Leao praticamente impossibile a causa della sua altissima clausola rescissoria, il sacrificato potrebbe essere Theo Hernandez che piace a Bayern Monaco e Real Madrid, entrambe disposti a mettere sul piatto ben 80 milioni per il terzino rossonero. I tifosi, però, non prenderebbero bene la cessione del vice Capitano e di uno dei calciatori più amati dell’attuale rosa. Molto più sacrificabile potrebbe essere il secondo de francesi del Milan, quel Mike Maignan che continua ad essere tartassato dagli infortuni e a fare dentro e fuori dall’infermeria. In tre anni al Milan ha saltato circa 40 partite, in pratica una stagione intera. Al momento, però, non sembrano esserci offerte per lui, così come sembra lontano il suo rinnovo. Aldilà di ogni considerazione, però, il tifoso rossonero chiede chiarezza da parte dei diretti interessati, ma soprattutto della società che ancora non comunica alcuna sua intenzione o decisione. La speranza è quella di avere notizie circa i rinnovi, o eventuali cessioni, dei due francesi e che si spezzi questo silenzio che continua a tenere il tifoso rossonero in un limbo che non merita.

Altre notizie

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...

Milan, occhi sul giovane Adejenughure. Piace anche a Borussia Dortmund e Manchester United

Il Milan continua a lavorare per migliorare anche il suo settore giovanile ed ora,...

Ultim'ora

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...