HomeIn evidenzaRebic a Firenze è (quasi) l'ultima spiaggia. Occasione da sfruttare per non...

Rebic a Firenze è (quasi) l’ultima spiaggia. Occasione da sfruttare per non avere rimpianti

Ante Rebic è una delle più grosse delusioni della stagione del Milan. Il croato, dopo aver messo a segno una doppietta alla prima giornata in casa contro l’Udinese, è andato via via spegnendosi e, tra infortuni e prestazioni opache, non ha inciso minimamente. Dal 13 agosto in poi, infatti, anche se ha avuto diverse occasioni da titolare o a partita in corso, soprattutto nel 2022, è entrato nel tabellino soltanto per il gol a porta vuota messo a segno contro l’Empoli su assist di Leao. Nel 2023, invece, Rebic è stato titolare soltanto nella sciagurata gara casalinga contro il Sassuolo ma, un po’ come tutta la squadra, fu ampiamente insufficiente.

Rebic tra mercato e passato, a Firenze per lasciare il segno

Sabato sera il croato sarà chiamato a sostituire Rafael Leao, squalificato dopo l’ammonizione per proteste rimediata domenica scorsa contro l’Atalanta. Un’occasione che Rebic non può non sfruttare per cambiare il senso di una stagione sottotono, decisamente la peggiore da quando è al Milan.

Dopo le prime due stagioni in doppia cifra e in cui si è reso protagonista di un grande girone di ritorno, ricordiamo i suoi tanti gol nel 2020 soprattutto nel post lockdown, Ante ha sofferto tantissimo per problemi muscolari, prima, e, dalla scorsa stagione, per la concorrenza di Rafael Leao nel suo ruolo di esterno alto a sinistra. Due intoppi che ne hanno condizionato le ultime due stagioni al Milan e che ora lo spingono verso l’addio in estate. La società, infatti, sembra intenzionata a cercare un acquirente per Ante e valuterà le offerte che arriveranno. Soprattutto in Germania e dalla Bundesliga, campionato da cui proviene, Rebic sembra avere diversi estimatori.

Nuovo ruolo e affinità con Theo, le armi di Rebic per convincere Maldini

Sabato sera a Firenze, però, come detto, Rebic ha la sua possibilità, forse l’ultima, per scrivere ancora qualcosa di importante con la maglia del Milan. Già nel febbraio 2020, d’altronde, Ante lasciò il segno al Franchi e, quindi, è uno stadio che gli porta bene. All’epoca giocava al fianco di Ibrahimovic. Sabato sarà, molto probabilmente, almeno all’inizio, Olivier Giroud il suo compagno di reparto.

Con il nuovo modulo, così come si è visto con Leao, Rebic giocherà più centrale e potrebbe sfruttare le sue capacità realizzative ed il fatto di agire più vicino alla porta. Dalle sue parti, poi, arriverà spesso, con la sua spinta offensiva, Theo Hernandez. I due hanno sempre avuto un’intesa particolare e, dalle loro giocate e dai loro fraseggi, nella seconda parte della stagione 2019/2020 ed in quella successiva, sono arrivati molti gol rossoneri. Un’intesa da ritrovare per giocarsi bene quella che potrebbe essere l’ultima spiaggia.

Milan: Ante Rebic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Ante Rebic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Bianchini (WWF Martesana Sud Milano): “Nuovo stadio Milan? Non in una zona boschiva che vogliamo far riconoscere”

L'area di San Donato Milanese è da proteggere per questioni ambientali. Questo afferma Giorgio...

Mercato Milan, per Broja si aggiunge un’altra pretendente. Ecco di chi si tratta

Fuori dal progetto del neo tecnico Enzo Maresca, Armando Broja è alla ricerca della...

Il Milan Under-16 K.O. in finale: lo Scudetto va all’Atalanta, che vince 3-2

Si è da poco conclusa la finale scudetto del campionato Under-16, che ha visto...

Milan, a che punto sei?

Cinquantasei giorni. Tanto manca allo start della Serie A 2024-25, un campionato che il...

Ultim'ora

Bianchini (WWF Martesana Sud Milano): “Nuovo stadio Milan? Non in una zona boschiva che vogliamo far riconoscere”

L'area di San Donato Milanese è da proteggere per questioni ambientali. Questo afferma Giorgio...

Mercato Milan, per Broja si aggiunge un’altra pretendente. Ecco di chi si tratta

Fuori dal progetto del neo tecnico Enzo Maresca, Armando Broja è alla ricerca della...

Il Milan Under-16 K.O. in finale: lo Scudetto va all’Atalanta, che vince 3-2

Si è da poco conclusa la finale scudetto del campionato Under-16, che ha visto...