HomeFemminileFemminile, Corti: "Contro la Roma a testa alta. Vogliamo un girone di...

Femminile, Corti: “Contro la Roma a testa alta. Vogliamo un girone di ritorno completamente diverso”

Davide Corti, nuovo allenatore del Milan Femminile, ha parlato a Milan TV prima della pericolosissima partita in casa della Roma capolista. Ecco le sue parole sul gruppo e sul match.

La nuova panchina:Essendo cresciuto nel settore giovanile, avendo raggiunto risultati importanti con la Prima Squadra e avendoci lavorato dopo da osservatore o con altri incarichi, oggi allenare il Milan Femminile è un motivo di orgoglio. Due anni vissuti nella Primavera mi sono serviti come scuola per rientrare nelle dinamiche societarie. Sono stato aiutato dalla società, che mi ha dato delle direttive da seguire che ho poi trasferito alle ragazze. Poi il subentro è una situazione particolare, perché si sostituisce una persona con cui collaboravo, un rapporto stretto quotidiano“.

Cosa migliorare:Le cose da poter migliorare immediatamente sono quelle individuali. Bisogna cogliere ciò che c’è di positivo, ed è quello che abbiamo cercato di fare in questi primi giorni di lavoro. La rosa è molto ampia, ci sarà modo di dare spazio e possibilità a tante giocatrici che hanno fatto meno fino ad oggi, perché la squadra è attrezzata da giocatrici di esperienza e qualità tecnica. Abbiamo resettato e rimesso in gioco le ragazze nel modo migliore, per esprimersi nelle loro qualità individuali e portare al collettivo delle migliorie“.

Nuove idee:L’idea di gioco che ho è positiva. Riuscire ad affrontare le situazioni di difficoltà e gestione del possesso palla, cercando di determinare le giocate ed essere positivi in qualsiasi situazione della partita. Avere questo tipo di approccio può portare benefici a livello mentale“.

L’avversario:La Roma sta disputando una competizione internazionale che porta squadra e giocatrici a misurarsi con avversarie nuove, questo fa crescere il livello e l’esperienza. Noi dobbiamo andare a testa alta, sicure delle nostre forze perché se compatte e unite possiamo fare la nostra partita. Ci deve dare segnali positivi per l’inizio di un girone di ritorno completamente diverso da quello di andata“.

Un desiderio natalizio:Mi auguro, vista la vicinanza con le festività, che ci si possa fare un buon regalo di Natale. Ci farebbe piacere finire con un’inversione nei risultati, questo l’augurio che faccio a loro e a me, con la speranza che si possano vedere traguardi diversi“.

Milan Femminile: Sara Thrige Andersen, Christy Grimshaw - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan Femminile: Sara Thrige Andersen, Christy Grimshaw – MilanPress, robe dell’altro diavolo

 

Altre notizie

Brahim Diaz: “Con Ancelotti parliamo anche di Milan, è un grande club e deve vincere trofei. Pioli? L’ho ringraziato per quello che ha fatto...

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ad una settimana dalla finale di Champions League...

Champions League, il destino del Milan nelle mani di Rangers e Shakhtar: ecco perché

La stagione calcistica 2023/24 sta volgendo al termine ovunque e inizia a configurarsi quella...

Maignan sui social: “Arrivederci, let’s go Milan”

Mike Maignan saluta la stagione appena conclusa al Milan con un video sui social....

Di Marzio: Fonseca in Italia non prima di luglio per motivi fiscali

Il Milan ha scelto Paulo Fonseca come nuovo allenatore per la prossima stagione. L'accordo...

Ultim'ora

Brahim Diaz: “Con Ancelotti parliamo anche di Milan, è un grande club e deve vincere trofei. Pioli? L’ho ringraziato per quello che ha fatto...

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ad una settimana dalla finale di Champions League...

Champions League, il destino del Milan nelle mani di Rangers e Shakhtar: ecco perché

La stagione calcistica 2023/24 sta volgendo al termine ovunque e inizia a configurarsi quella...

Maignan sui social: “Arrivederci, let’s go Milan”

Mike Maignan saluta la stagione appena conclusa al Milan con un video sui social....