HomeIn evidenzaEuroderby e doppio impegno. Partite, ansia e stress: come gestire questo mese'

Euroderby e doppio impegno. Partite, ansia e stress: come gestire questo mese’

Nemmeno il tempo di godersi la meritata qualificazione alle semifinali che la prospettiva dell’euroderby ha già spazzato via Napoli e la gioia del Maradona. In casa Milan, ma soprattutto tra tifosi e addetti ai lavori, ormai è già ampiamente tempo di stracittadina e non si fa che pensare a quello che succederà in quei sei giorni di ansia e attesa spasmodica. Il 10 ed il 16 maggio sono date che ogni buon milanista, interista e amante del calcio in generale, ha evidenziato sulla propria agenda perché sa di non dover e poter prendere impegni. Milano sarà in fibrillazione e, per chi come me ha vissuto il doppio euroderby di semifinale di venti anni esatti fa, sarà un deja-vu di una storia già vissuta. Una storia che allora ebbe un epilogo dolcissimo e poi addirittura trionfale nella notte di Manchester, ma che, se finisse nel modo opposto, porterebbe dietro di sé strascichi e ripercussioni assai dolorose. In un clima del genere sarà difficile potersi concentrare su qualcos’altro che non sia l’euroderby, ma Stefano Pioli dovrà essere bravo ad isolare la squadra, ricordando a tutti che ci sono otto partite, fondamentali, di campionato ancora da giocare.

Un euroderby che si avvicina e l’importanza del campionato

Serie A
Serie A – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Eh già, perché al netto del grande risultato che il Milan ha raggiunto in Champions League, c’è una Serie A che, almeno fino a questo momento, non è andata come si sperava. Con l’annullamento momentaneo della penalizzazione alla Juventus (anche se la posizione bianconera resta ancora assai in bilico), i rossoneri sono scivolati al quinto posto, a -3 dalla Roma, attualmente quarta e, quindi, ultima compagine che andrebbe di diritto a giocarsi la prossima Champions League. Un cammino in Serie A che il Milan si è complicato con un 2023 disastroso dopo un 2022 chiuso al secondo posto e ancora in piena lotta scudetto con il Napoli. La situazione, quindi, è assai paradossale, tanto per il Milan, quanto per l’Inter, rispettivamente al quinto e al sesto posto. Il Diavolo rischia (e lo speriamo tutti) di giocarsi una finale di Champions League ma anche, perdendola, di non partecipare alla prossima edizione. Un’ipotesi che spaventa, ma che è tutt’altro che irreale. Proprio per questa ragione il Milan non può permettersi di pensare solo ed esclusivamente all’euroderby e, anche se sarà difficilissimo, Pioli dovrà riuscire a far rendere al meglio la squadra anche in Serie A, mantenendo quell’attenzione, quella concentrazione, quella voglia e quell’umiltà che si sono viste a Napoli, anche nelle restanti otto gare di campionato, a cominciare da quella di domenica pomeriggio a San Siro contro il Lecce.

Euroderby e campionato, come dovrebbe comportarsi Pioli?

Milan: Stefano Pioli - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Dal punto di vista mentale e psicologico, oltre che fisico, però, sarà davvero un’impresa quella che spetta a Stefano Pioli. Il tecnico parmense, poi, si troverà di fronte a delle scelte importanti a livello di formazione. Come abbiamo visto a Bologna, per esempio, si è data precedenza all’impegno di Champions, cambiando 10/11 della formazione che aveva giocato l’andata dei quarti con il Napoli. Anche il doppio euroderby si disputerà a distanza di sei giorni e, quindi, nelle due gare a ridosso della doppia sfida all’Inter, probabilmente, Pioli opterà per un ampio turn over. Cosa fare, però, in queste tre gare che si giocheranno prima? Giocare sempre con la migliore formazione possibile o cercare di alternare qualcuno per non rischiare infortuni? Il dubbio è davvero enorme e non vorremmo trovarci al posto di Pioli, ma a questo punto della stagione non si può più snobbare alcun impegno e i rossoneri devono giocare per vincere, o cercare di fare bene, in tutte le partite. Perché, va bene l’euroderby, ma non partecipare alla prossima Champions League sarebbe quasi un dramma.

Altre notizie

Ammonizioni furbe per saltare la gara successiva: com’è andata in questi anni?

È un anno da record per il numero di cartellini presi. A livello di...

MP GRAPHIC: Reij-torna tra i titolari. Tijjani saluta la panchina e si prepara al ritorno in campo dal primo minuto

Dopo tre panchine consecutive, il neo papà Tijjani Reijnders si prepara finalmente a scendere...

Milanello, si torna in campo dopo due giorni di riposo. Il report dell’allenamento in vista dello Slavia Praga

Dopo i due giorni di riposo concessi da Stefano Pioli in seguito alla vittoria...

Il Milan Primavera non sa più vincere in campionato: poker della Fiorentina al Vismara. Rossoneri risucchiati nella lotta playoff

Nessuna crisi, ma continua il periodo no del Milan Primavera in campionato. I ragazzi...

Ultim'ora

Ammonizioni furbe per saltare la gara successiva: com’è andata in questi anni?

È un anno da record per il numero di cartellini presi. A livello di...

MP GRAPHIC: Reij-torna tra i titolari. Tijjani saluta la panchina e si prepara al ritorno in campo dal primo minuto

Dopo tre panchine consecutive, il neo papà Tijjani Reijnders si prepara finalmente a scendere...

Milanello, si torna in campo dopo due giorni di riposo. Il report dell’allenamento in vista dello Slavia Praga

Dopo i due giorni di riposo concessi da Stefano Pioli in seguito alla vittoria...