De Ketelaere: “Non pensavo di poter mai giocare per un club come questo. Volevo solo il Milan. Ai tifosi dico…

Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Il nuovo acquisto del Milan, Charles De Ketelaere, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan TV. Le sue dichiarazioni sull’arrivo in rossonero, sul dialogo con Maldini e Massara e non solo: Ho sempre sognato di fare il calciatore ma non avrei mai immaginato di giocare per un club come il Milan: sono molto orgoglioso.

La trattativa: Ho parlato con Maldini e Massara, mi hanno detto che credevano in me e che mi volevano al Milan. Ho avuto dei colloqui con loro, i miei agenti erano in contatto con loro dall’inizio dell’anno. Quando inizia il mercato c’è sempre un po’ di confusione. Poi ho avuto modo di parlare con i dirigenti del Milan e con il mister, e volevo assolutamente venire al Milan. C’è voluto molto tempo ma sono felice. Sono una persona solitamente molto carina, ma in questo periodo non sapevo bene cosa sarebbe successo. Lo dicono tutti ma non lo si può capire finché non sei qui: lo senti, vedi i tifosi. Questo club ha un calore speciale, c’è tanta passione. Spero di aiutare il Milan a tornare ai grandi successi di un tempo. Gli obiettivi del Club sono i miei obiettivi per le prossime stagioni”.

Il rapporto con la famiglia: “Condivido tutto con la mia famiglia. Non ho avuto bisogno di spiegare loro molte cose perché sanno cosa sta succedendo nella mia vita. Sono felici per me e mi seguono in ciò che voglio, non mi hanno mai detto cosa fare e non fare”.

In campo: “Sono un giocatore molto offensivo. Mi piace iniziare e finire l’azione. Tendo ad abbassarmi e ricevere il pallone, cercare l’ultimo passaggio e segnare, da attaccante. Lavoro duramente anche in fase di non possesso, ma preferisco avere la palla tra i piedi”.

Su Saelemaekers: “Alexis mi ha spiegato che club è il Milan: in Nazionale mi ha raccontato molte cose belle come la passione dei tifosi. Gli ho fatto i complimenti quando ha vinto lo scudetto”.

Sul Milan: “È difficile parlare della storia del Milan. Ci sono stati tantissimi campioni come Ronaldinho, Maldini, Kakà, ma anche gli olandesi come Gullit, Van Basten”.

Idolo: “Il mio idolo fin da quando son bambino è Cristiano Ronaldo, ma anche il Milan ha avuto campioni incredibili. Da ragazzo ho guardato molti loro video, è stata una squadra fantastica e lo è anche adesso”.

Sul Milan dell’anno scorso: “Ho visto alcune partite ma non tutte. Per esempio il Derby, che non lo perdo mai. Alexis gioca nel Milan e mi sono sempre interessato ai risultati e alla classifica. Sono felice di giocare nel club che ha appena vinto lo Scudetto”.

Il numero 90: “Il numero 90 ce l’ho da quando ero ragazzino, mi fu assegnato. Ricevetti quel numero e cominciai a giocare bene e quindi non l’ho più lasciato”.

Promessa ai tifosi: “Prometto di dare sempre il massimo in ogni partita e ogni volta che indosserò questa maglia. Spero di vincere dei trofei. L’unica cosa che posso promettere è che darò tutto me stesso”.

Milan De Ketelaere
Milan, De Ketelaere

1 commento

Comments are closed.