HomePrimo PianoDai pilastri alla continuità: ecco da cosa deve ripartire il Milan dopo...

Dai pilastri alla continuità: ecco da cosa deve ripartire il Milan dopo la sosta

Che Milan è quello che porta con sé la sosta? Sicuramente in queste settimane ci son stati dei passi falsi, dal derby all’eliminazione (seppur comprensibile) dall’Europa League, un primato in campionato che diventa sempre più complicato e l’impressione che a tratti la squadra si prenda delle piccole pause. D’altra parte, però, bisogna sottolineare il carattere e l’impegno di un gruppo di ragazzi che malgrado le assenze e le difficoltà rimane attaccato alla corsa Champions, con un secondo posto per cui, probabilmente, molti ad inizio stagione avrebbero firmato. La seconda sosta, ad ogni modo, arriva dopo un’ottima prestazione e vittoria sul campo della Fiorentina, fondamentale dopo la doccia fredda in Europa League. Alla ripresa il calendario sarà un po’ più agevole ma, come ripete sempre mister Pioli, il Milan non deve assolutamente abbassare la guardia.

Da cosa dovrà ripartire il Milan che scenderà in campo a San Siro contro la Sampdoria? In questo senso, la partita di Firenze ha dato ottimi segnali. Senza dubbio servirà il miglior Calhanoglu, che in questo 2021 abbiamo visto solamente al Franchi. E poi, passando per altri singoli, dovremo tornare a vedere Bennacer in campo con continuità assieme a Kessie, che son stati uno dei punti di forza del Milan capolista. In attesa di Romagnoli, spazio ancora alla coppia Kjaer-Tomori che tanto sta facendo bene. Sarà importante ritrovare l’Ibra pimpante di ieri pomeriggio, perché in quel ruolo Rebic e Leao non brillano allo stesso modo, così come Mandzukic, ancora oggetto misterioso di questo Milan. Ma soprattutto, ripartire dallo spirito che ha permesso di ribaltare il 2-1 della compagine di Prandelli. Qui ci sono pochi dubbi, perché in questa stagione, nel bene e nel male, si è sempre ammirato un gruppo che ha saputo rialzarsi dopo qualsiasi batosta.

Se analizziamo invece ciò che deve prendere una piega diversa, sicuramente dobbiamo soffermarci sulla continuità, specie di alcuni singoli. Dovremo vedere il miglior Romagnoli, così come il Dalot che tanto bene ha fatto a Manchester e Verona. Probabilmente un Saelemaekers più continuo e un Leao più intraprendente. Perché contro Sampdoria, Parma, Genoa e Sassuolo i rossoneri dovranno essere in grado di creare un piccolo solco tra sé e il quinto posto, per poi giocarsi i match di Roma, Torino e Bergamo con un po’ di sicurezze e non con l’acqua alla gola. Dopotutto, questo Milan non può non essere da Champions. Da giugno 2020 è stato intrapreso un percorso che merita questo traguardo. Lo merita Pioli, capobanda di un gruppo che non può più essere una sorpresa, e lo meritano i giocatori, gli ultimi a mollare nonostante le mille le difficoltà.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Inter, Zhang: “La partita di domani è importante, sappiamo tutti quello che vogliamo”

Il Presidente dell'Inter Steven Zhang, intercettato da Sky Sport al GP di Cina di...

CorSport: come arriva il Milan al derby? I numeri

Se si guardassero solo i numeri in Serie A il Milan al derby di...

Inter, Inzaghi in conferenza: “Domani potrebbe essere una giornata importante. Lautaro? Sta bene, non sono preoccupato”

Simone Inzaghi ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia del Derby della Madonnina. La...

Femminile, il Milan vince la quarta di fila: 1-3 alla Sampdoria, grande doppietta di Ijeh

Sampdoria-Milan sono scese in campo oggi alle 12.30 in occasione della quinta giornata della...

Ultim'ora

Inter, Zhang: “La partita di domani è importante, sappiamo tutti quello che vogliamo”

Il Presidente dell'Inter Steven Zhang, intercettato da Sky Sport al GP di Cina di...

CorSport: come arriva il Milan al derby? I numeri

Se si guardassero solo i numeri in Serie A il Milan al derby di...

Inter, Inzaghi in conferenza: “Domani potrebbe essere una giornata importante. Lautaro? Sta bene, non sono preoccupato”

Simone Inzaghi ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia del Derby della Madonnina. La...