Cannavaro: “Ibra è divertente e un leader. L’ho fatto innamorare di Napoli”

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro

Ex compagni alla Juventus dal 2004 al 2006, ma ancora amici. Fabio Cannavaro ha parlato di Zlatan Ibrahimovic, oggi su Instagram con Pierluigi Pardo: “L’ho portato a Napoli e si è innamorato. Gli ho fatto vedere tutto: i vicoli, Posillipo, il golfo e lo stadio”, ha esordito il capitano della nazionale campione del mondo 2006.

Poi ricorda i tempi in cui dividevano lo spogliatoio a Torino: “Cazzeggiavamo sempre e lo prendevo in giro dalla mattina alla sera. Zlatan è molto divertente e fa ridere. Si vedeva che da giovane ha sofferto e questo l’ha aiutato a diventare un giocatore straordinario e un leader”. Prima di chiudere Cannavaro ricorda che Ibra rispettava tantissimo Fabio Capello, allenatore di quella Juventus, e che gli serviva un mister come lui. “Contro di me, i primi tempi, non la vedeva mai. Gli passavo sotto le gambe e gli dicevo che se voleva giocare con il pallone poteva fermarsi a tirare in porta a fine partitella”, conclude Cannavaro.