HomePrimo PianoMP Preview - Verso Benevento-Milan: tutto quello che c’è da sapere

MP Preview – Verso Benevento-Milan: tutto quello che c’è da sapere

È una partita che rievoca i fantasmi del passato, un passato abbastanza recente. Era il 3 dicembre 2017, era una sfida tra De Zerbi e Gattuso, neo-allenatore rossonero. Ora i due siedono su altre panchine, sempre in Serie A. Su quelle di Benevento e Milan siedono e siederanno ancora per diverso tempo, a meno di sorprese negative, Pippo Inzaghi e Stefano Pioli. Due allenatori da record, ognuno a modo suo. Il primo ha fatto registrare il record di punti lo scorso anno in Serie B (86 punti). Il secondo ha fatto registrare record su record in questa stagione, tra cui quello delle 16 partite consecutive con almeno 2 gol in Serie A.

Inzaghi sfida il suo passato, sia da giocatore che da allenatore. Il campionato è iniziato molto bene per i giallorossi, come osserveremo poi. Ora, dopo aver fermato sia Juventus che Lazio in terra campana, sognano di fare il terzo sgambetto alle big, stavolta magari con un risultato ancora migliore. La squadra rossonera vuole iniziare il 2021 proprio come era finito il 2020, con una vittoria, così da tenere l’Inter e le altre avversarie a distanza. Lo stadio Ciro Vigorito ospita un match che si prospetta divertente ed aperto a qualsiasi risultato. Analizziamo ora il momento delle due squadre. 

Pippo Inzaghi - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Pippo Inzaghi – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Benevento

I giallorossi arrivano alla sfida forti di due vittorie consecutive, contro Genoa in casa ed Udinese in trasferta. Prima di queste due affermazioni riuscì a strappare un pareggio alla Lazio. In campionato la squadra di Inzaghi si trova al 10° posto, a 18 punti, +8 sulla terzultima in classifica.

L’allenatore dovrà fare a meno dei lungodegenti Caldirola e Volta. Oltre a loro sarà assente anche Iago Falque, uno dei pochi acquisti estivi che finora non hanno reso. Non presenta squalificati o diffidati la squadra campana che, in settimana, volerà a Cagliari, per poi ricevere l’Atalanta in casa il prossimo sabato.

L’intenzione dell’ex rossonero è quella di confermare 10/11 della squadra che ha battuto l’Udinese in Friuli. L’unico cambio potrebbe essere il rientro dal 1’ di Perparim Hetemaj. Il finlandese ruberebbe così il posto a Roberto Insigne, con Ionita che avanzerebbe sulla trequarti al fianco di Caprari. Il riferimento offensivo sarà un altro ex rossonero, Gianluca Lapadula, a secco da 8 gare.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

I rossoneri sono reduci da un mese di dicembre particolarmente impegnativo. 7 le partite nel giro di 20 giorni, dalle quali sono arrivate 5 vittorie e 2 pareggi. L’ultimo risultato del 2020 è il 3-2 sulla Lazio, con gol allo scadere di Theo Hernandez di testa, che ha portato il Milan a 34 punti, a +1 sull’Inter seconda in classifica. Sono 10 i punti di vantaggio sulla Juventus (una partita in meno) e 7 quelli sulla Roma. 

L’infermeria perde un componente, ma in compenso ne acquista un altro. Torna a disposizione Simon Kjaer, ma si ferma Alexis Saelemaekers, infortunatosi nella gara contro la Lazio. Gabbia, Bennacer ed Ibrahimovic restano indisponibili, mentre Samu Castillejo stringerà i denti e verrà convocato, nonostante l’indurimento al flessore patito contro la Lazio. Assenza pesante quella di Theo Hernandez, che è squalificato per il quinto giallo preso in campionato. 

Per quel che riguarda la formazione che schiererà Stefano Pioli, come detto, si rivedrà in campo dal 1’ Simon Kjaer. Al posto del terzino francese col numero 19, ci sarà Dalot. Torna anche Kessie a centrocampo, al fianco di Sandro Tonali. Per il resto, conferma per 3/4 del reparto offensivo visto contro i capitolini. Al posto di Saelemaekers dovrebbe esserci Brahim Diaz.

Statistiche e precedenti di Benevento-Milan

  • Sono 2 i precedenti tra le due squadre, entrambi nella stagione ’17/’18: un pareggio ed una vittoria per il Benevento (2-2 e 0-1); 
  • Con la vittoria contro il Genoa nell’ultimo match casalingo, il Benevento va alla ricerca del secondo successo consecutivo in terra campana (solo una volta lo ha fatto in Serie A, contro Chievo e Sampdoria nel 2018)
  • Il Milan è imbattuto da 14 gare in trasferta (10 vittorie e 4 pareggi) in Serie A: dall’aprile 2004 non faceva meglio. Nel 2020 ha perso solo un match fuori casa, ha fatto meglio solo nel 1992 e nel 1964 con 0 sconfitte;
  • Il Benevento ha sin qui raccolto 18 punti in 14 partite: mai nessuna neopromossa con questi punti dopo 14 giornate è stata retrocessa nell’era dei 3 punti a vittoria in Serie A;
  • Il Milan è imbattuto da 9 gare nella prima partita di un anno solare in Serie A in trasferta (8 vittorie ed un pareggio): l’ultima sconfitta risale al 1997, un 3-0 contro la Lazio;
  • Filippo Inzaghi ha affrontato una sola volta da allenatore il Milan: era il 18 dicembre 2018, Bologna-Milan finì 0-0;
  • Ante Rebic ha segnato 3 reti contro squadre neopromosse in Serie A con il Milan: potrebbe segnare in due presenze di fila (dopo il gol contro la Lazio) per la prima volta da luglio in campionato;
  • Il Milan è la squadra che ha segnato più reti di testa (7) in campionato, mentre il Benevento con un solo gol è la seconda squadra peggiore nel torneo su questo dato (peggio solo il Crotone con 0);

Probabili formazioni di Benevento-Milan

Benevento (4-3-2-1): Montipo; Letizia, Tuia, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella (c), Improta; Ionita, Caprari; Lapadula

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli (c), Dalot; Tonali, Kessie; Brahim Diaz, Calhanoglu, Rebic; Rafael Leao

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Benevento: Gianluca Caprari

Uomo chiave del Milan: Hakan Calhanoglu

Benevento: Gaetano Letizia – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Analisi tattica: Benevento

Per quel che riguarda il Benevento abbiamo scelto Gianluca Caprari come possibile uomo chiave del match. È stato il mattatore della partita contro l’Udinese, realizzando un gol di pregevole fattura da fuori area e servendo un assist a Letizia. È uno dei giocatori più in forma della squadra, proprio insieme al terzino destro giallorosso. Ha fin qui realizzato 4 gol e 3 assist in stagione, un bottino davvero niente male. La sua posizione fra le linee può dare fastidio ai rossoneri che, già contro la Lazio, hanno faticato sulle palle filtranti per i centrocampisti che si inserivano. Il Benevento cerca di essere molto verticale nel suo gioco e Caprari si abbassa spesso a prendere palla.

Ha i numeri per fare male alla difesa del Milan, che dovrà guardarsi anche da Gianluca Lapadula, un ex che ha voglia di segnare alla squadra che lo fece esordire in Serie A. 8 gol in 29 gare con la maglia rossonera, per l’attaccante che ha esordito da poco meno di due mesi con la maglia del Perù. Altro spunto interessante per il match può essere la posizione di Improta. Il calciatore, per intuizione di Inzaghi, sta disputando un’ottima stagione da interno di centrocampo, un incursore che era abituato a stare largo sulla fascia. Sempre per il discorso fatto prima su Caprari, va posta molta attenzione anche su di lui.

Milan: Diogo Dalot - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Diogo Dalot – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Analisi tattica: Milan

Per quel che riguarda il Milan, invece, abbiamo scelto Hakan Calhanoglu come possibile uomo chiave del match. Il turco è reduce da un 2020 ad altissimo livello, dopo un 2019 da dimenticare. Ha ritrovato la sua posizione, la sua comfort zone in campo, nel ruolo di trequartista. In stagione ha sin qui fornito 6 assist e realizzato un gol in campionato, su rigore nell’ultima gara contro la Lazio. Gli manca ancora il gol su azione in Serie A dal Sampdoria-Milan 1-4 dello scorso luglio. La sfortuna e l’imprecisione lo hanno fermato fino a questo momento, quella di Benevento è un’altra occasione d’oro per incidere e trascinare il Milan.

Chi non potrà farlo sarà colui che lo ha fatto fino a questo momento, Theo Hernandez squalificato. Al suo posto giocherà Diogo Dalot, il quale ha un’opportunità importantissima per mettersi in mostra. Il portoghese ha fatto il suo, ma mai più del compitino, se non nella sfida interna contro lo Sparta Praga (nella quale giocò proprio a sinistra). Non gli viene richiesta la stessa spinta e la stessa veemenza del compagno francese, ma forse un po’ più di sfacciataggine. Altri due nomi finiscono sul taccuino degli osservati speciali: sono Ante Rebic e Rafael Leao. Il primo si è finalmente sbloccato contro la Lazio e vuole confermarsi, il secondo ha contro Glik e Tuia, non due mostri sacri quando si parla di velocità. Vedremo come verrà impostata la gara, ma se il Benevento cercherà di proporre gioco, sarà importante la fase di contropiede, lì potrebbe far male proprio l’attaccante portoghese.

Dove seguire Benevento-Milan

Partita: Benevento-Milan

Data: 3 gennaio 2021

Orario: 18.00

Canale: Sky Sport Serie A

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Altre notizie

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...

Interesse reale del Milan per Samardzic e in difesa spunta Hermoso. Le ultime sul mercato rossonero

Interesse reale e concreto. Il Milan osserva Lazar Samardzic, vecchio pallino anche ai tempi...

Ultim'ora

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...