giovedì, Maggio 19, 2022

Pioli in conferenza: “Kessie? Non mi preoccupa, i suoi atteggiamenti sono i migliori possibili. Contro l’Atalanta…”

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Intervenuto in conferenza stampa, l’allenatore rossonero Stefano Pioli ha parlato alla vigilia di Atalanta-Milan. Ecco le sue parole.

Sul percorso: “L’inizio del nostro percorso è in quel mese di gennaio quando è arrivato Zlatan, ma anche Kjaer e Saelemaekers. Domani è il suo compleanno, ma né il nostro né il suo percorso è finito. Domani giochiamo contro una grande squadra“.

Su Ibra: “Non so quanti anni possa giocare ancora Zlatan. Per quello che vedo, potrei anche dire che lui potrà giocare in eterno. Con questa testa va sopra qualsiasi difficoltà. Ha una motivazione, determinazione, passione incredibile. Mi piacerebbe regalargli la longevità, perché fa quello che gli piace con grande passione“.

Sulla condizione fisica: “Abbiamo avuto i giorni adatti per recuperare, la squadra sta bene. Veniamo, come loro, da un periodo nel quale abbiamo giocato spesso. Ci ha dato tanto, siamo ancora più consapevoli di noi stessi“.

Ancora su Ibra: “Zlatan non sarà tra i convocati. Sta meglio, sfrutterà la sosta per tornare in squadra, così come alcuni suoi compagni. Ora il focus è sulla partita di domani“.

Su Kessie: “La sua situazione non mi preoccupa, i suoi atteggiamenti sono i migliori possibili, come nella passata stagione. Professionalità, dedizione, lavoro. Probabilmente non è ancora al 100% e ci sta perché ha avuto l’estate impegnata“.

Ancora su Kessie: “Franck è molto forte e ho la fortuna di avere giocatori così forti. Credo sia molto sbagliato giudicare le prestazioni secondo il contratto: può sbagliare il giocatore che ha il contratto a vita, come quello in scadenza. Ci sono tantissimi giocatori in scadenza in molte squadre, ma non se ne parla così tanto“.

Sulla partita contro l’Atletico Madrid: “Le sconfitte ti danno delusione che si deve trasformare in energia positiva. L’abbiamo analizzata, le cose molto buone fatte in parità numerica. Abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva anche a quei livelli“.

Sull’Atalanta: “Credo che in questi anni l’Atalanta abbia sempre avuto nelle prime partite non il solito ritmo. Stanno bene, hanno vinto mercoledì. La partita con l’Inter è stata spettacolare, è una squadra forte in tutte le caratteristiche. L’Atalanta è forte tecnicamente, tatticamente, fisicamente. Me l’aspetto determinata. È una partita da Champions, dovremo giocare pallone su pallone con grande attenzione e lucidità“.

Su Kessie e Bennacer: “Non so quando ci sarà una conclusione sul rinnovo di Franck, ma ripeto che non è la cosa più importante. Conta quello che mette in settimana, punto e basta. Bennacer trequartista? Può giocarci lui, così come Franck“.

Su Messias: “Domani finalmente avremo Messias a disposizione. Ci darà soddisfazioni: è un giocatore di qualità, quantità e velocità“.

Su Rebic e Leao: “Sono entrambi titolari, vedremo di volta in volta. Domani giocheremo la settima partita, così faremo anche dopo la sosta. L’importante è quello che danno i giocatori nei minuti a disposizione“.

Sui gol presi contro l’Atletico: “Abbiamo rivisto il primo gol contro l’Atletico. Al video è molto più facile, ma ci siamo accorti che si poteva fare molto meglio. Cercheremo di essere più attenti domani“.

Sul centrocampo: “Ho 3 titolari a centrocampo, due dall’inizio e uno a gara in corso. Tonali sta molto bene, Bennacer sta molto bene e Franck sta bene. Vedremo domani“.

Su cosa migliorare: “Mi piace vedere una squadra più consapevole delle sue qualità. Grandissimo rispetto per una squadra molto forte, ma stiamo diventando molto forti anche noi“.

Su Bennacer e Giroud: “La prestazione di Bennacer contro l’Atletico è stata eccellente. Anche lui come tutti i giocatori che hanno avuto problemi fisici e di salute ha avuto bisogno di tempo. Giroud rientrerà dopo la sosta“.

Ancora su Messias: “Quello che ho visto di Messias in questi due giorni mi ha impressionato. Credo che possa fare bene in entrambe le zone del campo, trequartista ed esterno. Ci darà una grossa mano“.

Su Sacchi: “Sacchi mi ha fatto una critica e allo stesso tempo un complimento per le scelte iniziali. Analizzerò meglio“.

Ancora su Rebic e Leao: “Le prestazioni di Rafa e Ante sono veramente importanti. Sono due giocatori totalmente diversi rispetto a Giroud e Zlatan. Stanno facendo molto bene e sono molto contento di loro. Sono sempre disponibili e pronti“.

Sulla partita di domani: “o continuo a pensare che più gli avversari hanno qualità, più li fai venire vicini alla tua area più puoi subire. Cercheremo di fare la partita, ci saranno difficoltà in fase difensiva per entrambe le squadre, questo quello che penso”.

Milan: Stefano Pioli in conferenza
Milan: Stefano Pioli in conferenza – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share