MP ESCLUSIVO – Giancarlo “Barone” Capelli: “Senza Champions è un fallimento. Donnarumma? A me e alla tifoseria…”

Author

Categories

Share

La Redazione di MilanPress.it ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva un’icona del tifo rossonero: Giancarlo Capelli, noto come “Il Barone“. Diversi i temi in questione, partendo dal ritorno dei tifosi allo stadio, passando per la questione Donnarumma, fino ad arrivare alla sfida contro la Dea, decisiva per le sorti del Milan.

La tensione è tanta, è quella dei momenti in cui si gioca tutto. Il Milan ha fallito malamente il primo match point Champions, pareggiando in casa 0-0 contro il Cagliari, ma ancora un’altra possibilità. L’avversaria questa volta si chiama Atalanta del condottiero Gian Piero Gasperini. Una partita ostica, visti soprattutto gli ultimi precedenti, ma i rossoneri durante la stagione hanno dimostrato di essere squadre soprattutto nei momenti più complessi.

Buonasera! Sensazioni in vista di domenica?

Buonasera. Io penso sempre positivo, spero che faremo risultato“.

Innanzitutto vorrei chiederle una riflessione sul ritorno dei tifosi, seppur limitato, allo stadio: ha visto la finale di Coppa Italia?

Sì, l’ho vista“.

Cosa significa quel mondo per uno come lei?

Allo stadio ci vado da 60 anni praticamente. Vivendo come ho sempre vissuto, avendo la fortuna di girare il mondo con il mio Milan, mi manca tantissimo. Mi ha cambiato un po’ il sistema di vita. Spero si torni al più presto e che questa pandemia finisca“.

Dopo questo breve excursus, tornerei su una questione di campo.
Che ne pensa del calo di questa seconda parte di stagione? Fisiologico o c’è qualcosa sotto?

Il calo c’è stato solo domenica scorsa, perché se andiamo ad analizzare hanno vinto due partite consecutive. Una 0-3 con la Juventus, l’altra 0-7 con il Torino: pensavamo tutti che con il Cagliari il risultato sarebbe stato positivo, ma purtroppo non è andata così“.

Come si spiega la prestazione contro i sardi? 

Forse è stata la tensione, ma può darsi anche la preparazione sbagliata. Penso che i giocatori abbiano deluso molto la tifoseria, visto che dovevano fare la partita della vita. Spero la facciano domenica“.

Il Barone commenta la questione Donnarumma

C’è qualcuno che l’ha delusa più di altri?

No, mi aspettavo di più dalla squadra intera. Ciononostante, voglio fare un grosso plauso a Donnarumma. Ha dimostrato di saper reagire e ha giocato una grande partita. Era il giocatore che era forse messo più in dubbio tra tutti, ma ha dimostrato di essere un ragazzo serio, un professionista“.

E la questione contrattuale?

Ha un procuratore che conosciamo tutti, non voglio calcare la mano perché sappiamo chi è. Purtroppo è molto condizionato da lui, è un ragazzo ancora molto giovane“.

Pensa che possa rimanere a prescindere dalla qualificazione alla prossima Champions League?

Io da tifoso rossonero spererei che rimanesse al Milan, perché mi piace. Purtroppo, però, ognuno deve guardare avanti, guardare alla propria carriera. A me personalmente, ma anche alla tifoseria, farebbe piacere rimanesse. Sceglierà lui la sua strada“.

La sfida all’Atalanta e la qualificazione Champions

Fallimento o delusione: da che parte sta in caso di mancata qualificazione Champions?

Per me se non entriamo in Champions è un fallimento, nonostante quanto dichiarato da alcuni dirigenti. Dopo tutti questi anni senza Champions, non può che essere un fallimento. Soprattutto in virtù della stagione fatta: fino a poco tempo fa eravamo primi in classifica, addirittura c’era la speranza di vincere lo scudetto. Cedere così tutto d’un tratto rende tale l’annata. Non dico arrivare primi perché c’erano squadre più forti di noi, però…“.

Chi può essere l’uomo decisivo per i rossoneri?

Spero Kessie, è un uomo che può fare la differenza in squadra. È anche un ex…“.

Ultimo pensiero sull’Atalanta. Si parla tanto del fatto che possa fare un torto alla Juventus e “scansarsi” contro il Milan: lei come crede che si comporteranno?

L’Atalanta ha dimostrato di essere una grande squadra e i suoi giocatori di essere professionisti. Speriamo che domenica non siano a quell’altezza (ride, ndr). A parte la scaramanzia, penso che faranno la partita come le altre volte, non credo proprio che si scanseranno“.

Giancarlo Capelli Barone
Giancarlo Capelli “Barone” – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share