Adani: “De Ketelaere sarebbe l’acquisto a 5 stelle del mercato, di Adli ti fa innamorare la classe”

Charles De Ketelaere (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Charles De Ketelaere (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

L’opinionista Lele Adani ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui parla dei nuovi giovani in Serie A, tra cui De Ketelaere e Adli. Queste le sue parole sul nuovo giocatore del Milan e su De Ketelaere:

Su De Ketelaere: “Lo so, non è ancora arrivato al Milan, anche se incrocio le dita perché succeda. Mi piacerebbe troppo vedere il belga del Bruges nella nostra Serie A e concedetemi di partire proprio da lui, anche se al momento non è un affare fatto, nell’analizzare le possibili rivelazioni del prossimo campionato. Lasciando da parte i big, De Ketelaere sarebbe l’acquisto a cinque stelle di questa sessione di mercato, la gemma più preziosa e pronta a sbocciare”. 

Sul perchè gli piace tanto: “Ha semplicemente tutto quello che serve per sfondare, a cominciare dalla testa e per finire ai piedi. Quello che mi colpisce di lui, al di là dei gol o degli assist per i compagni (e i numeri parlano chiaro, sono straordinari per un 21enne, anche se in un campionato minore…), è la postura del corpo nel ricevere palla pensando già alla giocata successiva. È così che si crea il vantaggio sull’avversario da mantenere nei primi 30 metri, pur non essendo un giocatore velocissimo per natura”.

Su come lo vede nel Milan: “E poi sarebbe perfetto nel Milan di Pioli, in quel ruolo dietro alla prima punta e davanti a due della mediana. Perché forse non tutti sanno che De Ketelaere nasce da centrocampista, poi viene avanzato, fino a giocare spesso anche da attaccante puro nell’ultima stagione al Bruges, dove ha segnato molto. Ecco, è un calciatore adatto all’idea di Stefano Pioli, capace di spostarsi in più posizioni, ‘intercambiandole’ di continuo con i compagni. Il tutto con una qualità tecnica fuori dal comune”. 

Su Adli: “È un mio cavallo di battaglia da 3 anni mezzo. Se ti piace il calcio, non puoi non innamorarti della sua eleganza e della sua classe in campo. Perché Adli è senz’altro un giocatore di classe e sono contento sia finito tra le mani di un allenatore moderno e innovativo come Stefano Pioli. In Francia, pur retrocedendo con il Bordeaux dopo aver lasciato il Psg perché non gli avrebbero garantito spazio per giocare e crescere, ha saputo convincere anche i pochi scettici. Non va però commesso l’errore di considerarlo il sostituto di Kessie: non c’entra nulla con l’ivoriano”.

Sul ruolo del francese: “Adli per me è un trequartista, nel senso attuale del termine, perché può essere sia una mezzala che un centrocampista offensivo. Per giocare nei due in mediana, invece, gli manca qualcosa: la corsa all’indietro per esempio. Il meglio lo dà quando la sua squadra è in possesso palla, perché è bravissimo nei tocchi che velocizzano l’azione, nella giocata di prima mai banale. Dovremo semplicemente concedergli tempo, perché credo che con lui Pioli possa replicare quanto fatto con Tonali e gli altri giovani del Milan”.

Milan Charles De Ketelaere - (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan Charles De Ketelaere – (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan, Yacine Adli - Milanpress, Robe dell'altro diavolo
Milan, Yacine Adli – Milanpress, Robe dell’altro diavolo