HomePrimo PianoTorna il calcio, che gioco sarà?

Torna il calcio, che gioco sarà?

Ci siamo quasi, il calcio sta per ripartire anche da noi. In Italia, come stiamo vedendo in Germania, assisteremo al “nuovo” scenario post Covid-19. Guarderemo le partite da casa, sentendo tutti gli effetti ambientali, il rumore del pallone calciato, le indicazioni degli allenatori e le parole dei calciatori che intervalleranno quelle dei telecronisti. La Gazzetta dello Sport odierna accende la luce sul nuovo calcio senza pubblico. Il protocollo sanitario prevede, inoltre, l’ingresso scaglionato di arbitri e squadre, che negli spogliatoi si cambieranno a distanza, separando i titolari dalle riserve che in panchina dovranno stare a un metro di distanza. Niente cerimoniale con i bambini prima della partita e niente strette di mano.

Cosa vedremo in campo

Ma in campo che gioco sarà? Le indicazioni che ci ha fornito la Bundesliga, in queste prime quattro giornate dalla ripresa, ci dicono che la condizione atletica non può essere al top, come se fossero le prime partite della nuova stagione di agosto, con i carichi di preparazione ancora da assorbire. Le squadre molto fisiche faranno più fatica per il momento, e chi è abituato a giocare il pallone sarà avvantaggiato. La qualità prima della quantità, quindi. Il Bayern Monaco, tremendo schiacciasassi, ne è la dimostrazione più lampante, ma anche il gioco corale del Borussia Dortmund è risultato vincente per ora, eccezion fatta proprio nella supersfida con i bavaresi martedì scorso.

La situazione rossonera

Il Milan è una squadra – nelle intenzioni – costruita per giocare la palla, cercando di mettere in campo più qualità che atletismo, anche se il dinamismo, fondamentale in questa prima parte di 2020 mancherà, almeno nelle prime battute. Inoltre l’assenza di Zlatan Ibrahimovic farà la differenza. Nell’undici titolare di Stefano Pioli l’incognita sarà Franck Kessie. Giocatore che fa della quantità la sua caratteristica principale e tornato ad allenarsi a Milanello solo qualche giorno fa. L’ivoriano potrebbe pagare questa situazione. Mentre questa situazione gioverà a quei giocatori brevilinei e che sanno trattare il pallone. Su tutti Ismael Bennacer a centrocampo, ma potrebbero trovare una nuova ventata d’aria fresca anche giocatori come Hakan Calhanoglu e, se avranno le loro chance, Lucas Paquetá e Giacomo Bonaventura. Punto di domanda su due calciatori chiave come Theo Hernandez e Samuel Castillejo che fanno del dinamismo la loro arma migliore. Loro due avranno dieci giorni in più – finale di Coppa Italia – permettendo per riaccendere i motori. Infatti entrambi sono squalificati per la semifinale di ritorno contro la Juventus e, in caso di mancata qualificazione, li rivedremo a Lecce per la prima giornata di Serie A post Covid.

Nuovo calcio e nuovo gioco quindi. Sarà un finale di stagione che in campo assomiglierà molto all’inizio di un qualsiasi campionato. Con tutte le incognite fisiche e di gioco che si porta a presso. Ma quel che è certo è che ogni partita sarà cruciale. In poco più di un mese e mezzo si deciderà sia questa che la prossima stagione, legata al raggiungimento degli obiettivi.

Altre notizie

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...

Milan, contatti per Wieffer: ecco la richiesta del Feyenoord

Un altro olandese per il Milan? Sì, si tratta di Mats Wieffer, centrocampista classe...

Viscidi (coordinatore giovanili Italia): “Sarà bello tra qualche anno vedere Camarda e Liberali in Nazionale”

Il coordinatore delle giovanili azzurre Maurizio Viscidi ha rilasciato un'intervista ai microfoni del quotidiano...

Di Marzio: l’Atalanta riscatta De Ketelaere dal Milan, ecco le cifre. A centrocampo spunta Wieffer per i rossoneri

Ormai ci siamo: Charles De Ketelaere sarà presto un giocatore dell'Atalanta a titolo definitivo....

Ultim'ora

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...

Milan, contatti per Wieffer: ecco la richiesta del Feyenoord

Un altro olandese per il Milan? Sì, si tratta di Mats Wieffer, centrocampista classe...

Viscidi (coordinatore giovanili Italia): “Sarà bello tra qualche anno vedere Camarda e Liberali in Nazionale”

Il coordinatore delle giovanili azzurre Maurizio Viscidi ha rilasciato un'intervista ai microfoni del quotidiano...