HomeNewsTorino, Juric in conferenza: "Sul gol di Messias mi sembrava fallo, ancora...

Torino, Juric in conferenza: “Sul gol di Messias mi sembrava fallo, ancora sconcertato da quanto successo l’anno scorso con l’Inter”

Dopo la vittoria contro il Milan, l’allenatore del Torino Ivan Juric ha analizzato la partita in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

Pellegri? Il Milan ci ha provato sei mesi perché sapevano che aveva qualità. Ora sta trovando continuità e nelle ultime tre partite ha fatto veramente bene. Non dobbiamo illuderci ora è deluderci quando le cose andranno male. Dobbiamo mantenere la calma, perché tutte queste cose fanno parte di un percorso di crescita. Quando non ho visto Leao rientrare cosa ho pensato? Che Rebic è un giocatore forte tanto quanto e che ci dovevamo preoccupare di lui. Penso che Pioli volesse dare una scossa alla partita. Ci siamo ripresi dalla delusione del derby, poi abbiamo fatto una bella partita. Non tanto dal punto di vista del gioco, ma di concentrazione. E poi ci siamo ripetuti con l’Udinese e con il Milan. Non aver battuto una big era un peso? No, l’ho sempre fatto e non è mai stato un peso“.

Il Milan ha fatto due azioni pericolose: una palla recuperata da Pobega sulla rimessa laterale e poi su un passaggio nostro. Hanno avuto due occasioni pericolose mei primi 5’ ma poi non mi sembra che abbiamo concesso molto. Ho la sensazione che abbiamo fatto tante cose buone prima ma adesso con più attenzione ai particolari, con la cattiveria e un po’ di sana ignoranza stiamo ottenendo risultati. Se ho prima fatto sfogare il Milan? Credo che questa cosa di “far sfogare” sia una cavolata, perché se poi ti fanno gol cosa fai? Ma ripeto, io non penso che dopo i primi 7-8’ abbiamo concesso altro al Milan. Cosa ho detto all’arbitro? Nessun insulto, nessuna parolaccia. Mi sembrava fallo quello in occasione del gol del Milan, sono ancora un po’ sconcertato dall’errore dell’anno scorso contro l’Inter“.

Altre notizie

Rafael Leao: talento ineguagliabile ma (per ora) inconsistente

Rafael Leao, l'ala portoghese del Milan, è senza dubbio uno dei talenti più puri...

Milan, ora lo Slavia Praga in sette giorni. Cosa portarsi dietro dal Rennes?

Superato l’ostacolo Lazio è già tempo di ributtarsi sull’Europa League ed entrare in ottica...

Lazio, Sarri: “Contro il Milan una grande partita: non abbiamo mai sofferto, neanche in inferiorità numerica”

Dopo la partita di venerdì tra Lazio e Milan allo stadio Olimpico, terminata 0-1...

Sky Sport Deutschland: il Bayern Monaco segue Theo Hernandez. Affare da 60-70 milioni secondo i bavaresi: i dettagli

L'interesse c'è, è reale. Il Bayern Monaco ha messo nel mirino Theo Hernandez in...

Ultim'ora

Rafael Leao: talento ineguagliabile ma (per ora) inconsistente

Rafael Leao, l'ala portoghese del Milan, è senza dubbio uno dei talenti più puri...

Milan, ora lo Slavia Praga in sette giorni. Cosa portarsi dietro dal Rennes?

Superato l’ostacolo Lazio è già tempo di ributtarsi sull’Europa League ed entrare in ottica...

Lazio, Sarri: “Contro il Milan una grande partita: non abbiamo mai sofferto, neanche in inferiorità numerica”

Dopo la partita di venerdì tra Lazio e Milan allo stadio Olimpico, terminata 0-1...