HomeNewsAltro che "Fatal Verona": doppio Tonali e Florenzi, 3-1 di rimonta al...

Altro che “Fatal Verona”: doppio Tonali e Florenzi, 3-1 di rimonta al Bentegodi

Tre partite al termine, sette punti da fare per cucirci addosso lo Scudetto. Il Milan scende in campo al Bentegodi per rispondere all’Inter e riportarsi in testa alla classifica di Serie A, sfatando il tabù della “fatal Verona“. Pioli cambia due uomini rispetto alla Fiorentina, entrambi sulla trequarti: Diaz e Messias si accomodano in panchina a beneficio di Krunic e Saelemaekers, con il tecnico rossonero che evidentemente si aspetta una partita più fisica e rinuncia a due uomini di qualità. Tudor, dal canto suo, schiera i titolarissimi, non avendo alcun indisponibile, se non il secondo portiere Pandur.

Hellas Verona-Milan, primo tempo

La partita inizia subito come ci si aspetta, ossia con tanta intensità da ambo le parti. La prima conclusione dell’incontro è di marca rossonera, con Theo Hernandez che al minuto 8 prova un sinistro che termina largo. Cinque minuti dopo, altra occasione rossonera: gran cross di Saelemaekers che trova a centro area Krunic, sul cui colpo di testa vola Montipò a mettere in angolo. Al quarto d’ora il Milan passerebbe in vantaggio con un gran gol di Sandro Tonali, ma il VAR annulla per un fuorigioco del centrocampista rossonero. Il Milan è padrone del campo: tre minuti dopo grande combinazione Calabria-Tonali, con Montipò che si supera di piede sul destro del terzino. La prima occasione dei padroni di casa arriva al minuto 23: cross basso di Faraoni per il rimorchio di Caprari, che prova a girare con il destro non inquadrando la porta. Poco dopo, altra chance Milan: Krunic porta palla e scarica un gran destro dal limite dell’area, con il pallone che si alza di poco sopra l’incrocio dei pali. A dieci dall’intervallo, nuova occasione per il Verona: Barak verticalizza immediatamente per Simeone, il quale calcia sul primo palo trovando solo l’esterno della rete. Il Milan cala il ritmo, dando fiducia al Verona, che al minuto 38 trova il vantaggio: Barak imbuca per Lazovic, che pennella un cross al bacio per Faraoni, che da due passi di testa non può sbagliare. Il Diavolo prova subito a reagire, con una conclusione di Calabria molto ben indirizzata, ma murata da un difendente scaligero. All’ultimo dei tre minuti di recupero il Milan pareggia! Azione devastante di Leao, che brucia Casale, arriva a pochi passi dalla porta e poi serve Sandro Tonali che in spaccata insacca l’1-1 con cui si chiude la prima frazione.

Hellas Verona-Milan, secondo tempo

La ripresa inizia con gli stessi ventidue che avevano concluso la prima frazione e, dal punto di vista tattico, esattamente nello stesso modo, perchè dopo cinque minuti il Milan opera il sorpasso con gli stessi protagonisti del pareggio: altra accelerata incredibile di Leao, che lascia sul posto Barak e poi serve ancora Tonali per il più facile dei gol a porta vuota. Accusato il doppio schiaffo, il Verona prova a reagire con Tameze, ma il suo destro all’ora di gioco termina alto. Subito dopo, Pioli opera i primi cambi: dentro Messias e Rebic per Saelemaekers e Giroud. Al minuto 65, ancora Leao pericoloso, stavolta con un tiro infimo sul quale Montipò deve impegnarsi sul primo palo. Al minuto 68, Pioli inserisce Bennacer per Krunic, alzando Kessie sulla trequarti. Dal settantesimo, il Verona prova ad attaccare con più veemenza: al minuto 75, ci prova il neoentrato Lasagna, ma il suo colpo di testa termina alto. A dieci dalla fine, botta dalla distanza di Calabria, con Montipò che alza in corner con uno stile non perfetto. Quattro minuti dopo, Pioli si affida all’esperienza di Alessandro Florenzi e Zlatan Ibrahimovic: gli fanno spazio Calabria e Leao. L’ex Roma entra come meglio non avrebbe potuto perchè alla prima palla toccata sigla il tris: uno-due con Messias e destro ad incrociare che non lascia scampo a Montipò. Nel primo dei quattro minuti di recupero, Messias si invola verso il portiere, ma davanti a Montipò spara alto. Poco male, perchè il Milan passa in una Verona tutt’altro che fatal e si porta a soli quattro punti dal tricolore.

Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

L’alta dirigenza rossonera a Milanello: Scaroni predica unione e serenità per un derby che vale tutto

Presenti a Milanello durante l'allenamento di ieri, l'alta dirigenza del Milan si è fatta...

Di Marzio – Fatta per il prestito di Lazetic all’Altach

Nonostante il mercato in entrata per le squadre di Serie A sia chiuso, il...

Lecce, Corvino: “Il campionato di Serie A è ricco di insidie: basti pensare che il Milan campione d’Italia…”

Il direttore generale dell'area tecnica del Lecce Pantaleo Corvino è intervenuto in conferenza stampa...

Leao, la storia Instagram che inneggia il Milan: indizio social tra rinnovo e campo?

Al seguito del clamoroso dibattito giornalistico, il Milan continua con tranquillità l'operazione rinnovo di...

Ultim'ora

L’alta dirigenza rossonera a Milanello: Scaroni predica unione e serenità per un derby che vale tutto

Presenti a Milanello durante l'allenamento di ieri, l'alta dirigenza del Milan si è fatta...

Di Marzio – Fatta per il prestito di Lazetic all’Altach

Nonostante il mercato in entrata per le squadre di Serie A sia chiuso, il...

Lecce, Corvino: “Il campionato di Serie A è ricco di insidie: basti pensare che il Milan campione d’Italia…”

Il direttore generale dell'area tecnica del Lecce Pantaleo Corvino è intervenuto in conferenza stampa...