MP Preview – Verso Sampdoria-Milan: tutto quello che c’è da sapere

Author

Categories

Share

Ranieri contro Pioli, due ex normalizzatori si sfidano. Sampdoria-Milan di questa domenica sera sarà questo e tanto altro. Il tecnico doriano, come indicava nella giornata di venerdì un bell’articolo della Gazzetta dello Sport, si è tolto l’etichetta con l’impresa di Leicester, su cui si è soffermato anche Pioli in conferenza stampa. Il tecnico rossonero è invece artefice di un’altra impresa, che negli ultimi anni non era riuscita a nessuno, se non parzialmente: ridare un’identità ed un gioco al Milan.

In attesa degli altri risultati di giornata, sia Juventus che Lazio hanno vinto le rispettive partite. Ciò significa che il Milan deve fare di tutto per tenere a distanza le avversarie. Come farlo? Battendo la Sampdoria di Claudio Ranieri, avversario molto ostico in quel dello stadio Marassi di Genova. I rossoneri dovranno sopperire a molte assenze e dovranno tentare di contenere Fabio Quagliarella, che cercherà di sfatare un tabù che lo vede protagonista. Ma prima di addentrarci nelle statistiche, analizziamo il momento delle due squadre, tra assenze ed ultime sfide, partendo dai padroni di casa.

Sampdoria: Claudio Ranieri - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Sampdoria: Claudio Ranieri – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Sampdoria

La banda di Ranieri non è propriamente nel miglior momento della stagione. Dopo aver raccolto 4 vittorie su 4 nel mese di ottobre (Coppa Italia compresa), non è arrivata alcuna vittoria nel mese di novembre. 2 pareggi e 3 sconfitte tra campionato e coppa. L’ultimo risultato è il 2-2 di Torino contro i granata, valso l’undicesimo punto stagionale e l’11° posto in classifica. Un trend negativo che la squadra di Ranieri vorrà sicuramente invertire, per iniziare al meglio il mese di dicembre. Tra i risultati negativi spiccano i due derby, il primo pareggiato 1-1 in campionato ed il secondo perso 1-3 in Coppa Italia.

A disposizione del tecnico romano tutta la rosa, fuorché Keita Balde, fermo per un infortunio di tipo muscolare. Dovrà fare attenzione Thorsby, in diffida: rischia di saltare la trasferta di domenica 13 a Napoli. Omar Colley è recuperato, come anticipato dall’allenatore doriano in conferenza stampa. Per quel che riguarda la formazione titolare, i dubbi sono sul secondo centrocampista accanto a Thorsby, l’esterno mancino ed il partner di Quagliarella. Da quello che filtra, pare che siano in vantaggio Ekdal, Damsgaard e Ramirez. Dovrebbero sedersi in panchina Adrien Silva, Jankto e Verre. 

Milan: Brahim Diaz - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Brahim Diaz – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

Gli uomini di Pioli, in settimana, hanno staccato il pass per i 16esimi di finale di Europa League, grazie alla vittoria in casa contro il Celtic per 4-2. Giovedì si giocheranno il 1° posto del girone contro lo Sparta Praga, con un occhio a Glasgow sul Lille, ad oggi primo a +1. In campionato va altrettanto bene, perché i rossoneri sono primi in solitaria con 23 punti e rimarranno in vetta qualunque sarà il risultato di Marassi. Dal rientro dopo la sosta per le nazionali, 2 vittorie in campionato contro Napoli e Fiorentina, mentre in Europa League un pareggio contro il Lille e la vittoria già citata contro il Celtic. 

Sul fronte delle assenze, il Milan dovrà fare a meno dei propri totem arrivati a gennaio. Sia Ibrahimovic che Kjaer, infatti, non saranno della partita, entrambi per un infortunio muscolare. Stesso discorso anche per Rafael Leao. Tutti e 3 sono stati protagonisti di questo inizio di stagione spettacolare del club di Via Aldo Rossi. Tre assenze che pesano e non poco, sommate anche alle condizioni non perfette di Ismael Bennacer, che dovrebbe sedersi in panchina. La coppia di mediani sarà quella composta da Tonali e lo stacanovista Kessie. A sostituire l’esperto centrale danese ci sarà Gabbia, in coppia con Romagnoli. Sulla trequarti l’unico dubbio, Pioli dovrà scegliere uno tra Hauge, devastante contro il Celtic, e Brahim Diaz. Favorito lo spagnolo per completare il terzetto dietro a Rebic con Saelemaekers e Calhanoglu.

Statistiche e precedenti di Sampdoria-Milan

  • È la sesta sfida da allenatori tra Ranieri e Pioli: il tecnico blucerchiato non ha mai battuto quello rossonero (3 pareggi e 2 sconfitte, entrambe in casa della squadra allenata da Ranieri);
  • Sampdoria e Milan si sfidano per la 125esima volta in Serie A: 64 vittorie rossonere, 30 pareggi e 30 vittorie blucerchiate finora;
  • Il Milan è la seconda squadra in Serie A contro la quale la Sampdoria ha perso maggiormente: solo l’Inter (69 vittorie) ha vinto di più contro i doriani;
  • Nelle ultime 10 sfide allo stadio Marassi tra Sampdoria e Milan in Serie A, il bilancio è leggermente in favore dei rossoneri: 4 vittorie Milan, 3 pareggi, 3 vittorie Sampdoria;
  • Il Milan ha vinto le ultime 6 trasferte di campionato: solo due volte nella sua storia in Serie A ha ottenuto almeno 7 successi consecutivi in trasferta (1993 con Capello furono 9, nel 1964 con Liedholm furono 7);
  • Il Milan può battere il record di partite consecutive in gol in Serie A: dovesse andare in gol sarebbe la 30ª di fila, superando le 29 della stagione 1972/73;
  • La Sampdoria è andata in gol nelle ultime 12 partite casalinghe in Serie A: non arrivano a quota 13 dal settembre 2010;
  • Il Milan è la squadra che ha realizzato più gol su calcio piazzato in questo campionato (7);
  • La Sampdoria è la squadra che ha subito più gol (insieme allo Spezia) su calcio piazzato in questo campionato (7);
  • Il Milan è una delle squadre nei top 5 campionati europei ad avere in rosa cinque giocatori che hanno segnato almeno 5 reti dallo scorso maggio: Ibrahimovic (17), Calhanoglu, Kessie, Leao, (6 tutti e tre), Rebic (5);
  • Nelle 17 partite in cui è andato in gol Franck Kessie in Serie con la maglia del Milan, i rossoneri non hanno mai perso (15 vittorie e 2 pareggi);
  • Fabio Quagliarella ha il Milan nel mirino: i rossoneri sono la squadra più affrontata in Serie A contro cui il bomber blucerchiato non ha mai segnato in partite casalinghe (14 partite e 0 gol)

Probabili formazioni 

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Ramirez, Quagliarella (c)

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Gabbia, Romagnoli (c), Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Calhanoglu; Rebic

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave della Sampdoria: Fabio Quagliarella

Uomo chiave del Milan: Hakan Calhanoglu

Analisi tattica: Sampdoria

Fabio Quagliarella è l’uomo chiave della redazione di MilanPress per quel che riguarda la Sampdoria. Il bomber blucerchiato ha timbrato il cartellino per ben 5 volte in stagione finora, l’ultima settimana scorsa contro il Torino. Il capitano della Samp è voglioso di sfatare il tabù che lo vede fermo a 0 gol fatti in 14 partite casalinghe contro il Milan. Questa può essere l’occasione buona per colpire, vista anche l’assenza della colonna portante della difesa rossonera, Simon Kjaer. I due centrali difensivi del Milan, in passato, hanno già concesso diversi calci di rigore per ingenuità che potevano costare care. Quagliarella raccoglierebbe volentieri l’invito per una sfida uno contro uno con Gigio Donnarumma, suo compaesano (entrambi nati a Castellammare di Stabia).

Attenzione anche all’intesa tra il numero 27 ed il numero 87, Antonio Candreva. In passato l’esterno destro ex Inter si accendeva quando vedeva i colori rossoneri e sono 3 i gol realizzati contro questa squadra. I due si cercano e si trovano, lo dimostra la pennellata dell’87 per il secondo gol della Samp contro il Torino. Attenti a quei due, ma non solo. Nella formazione blucerchiata c’è un giovane da tenere d’occhio, si chiama Mikkel Damsgaard. Il centrocampista danese classe 2000 è dotato di grandissima tecnica e ha dimostrato già in diverse occasioni quest’anno di poter essere una spina nel fianco per le difese avversarie (vedere la partita vinta a Bergamo contro l’Atalanta per credere).

Sampdoria: Fabio Quagliarella – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Analisi tattica: Milan

Hakan Calhanoglu è l’uomo chiave della redazione di MilanPress per quel che riguarda il Milan. Il fantasista turco, nonostante le tante voci sul suo futuro, sta mantenendo la concentrazione sul campo. L’ultima prova contro il Celtic ha mostrato un Calhanoglu leader, che ha dato il via alla rimonta rossonera. Leader tecnico, ma anche carismatico in assenza di Zlatan Ibrahimovic, abbiamo ancora in mente quel gesto per rincuorare Krunic dopo il gol su punizione. Con la Sampdoria dovrà trovare la posizione giusta sulla sinistra, perché in posizione centrale ci sarà Brahim Diaz. Non da meno il suo apporto sulle palle inattive, poiché i suoi cross o i suoi tiri si rivelano essere sempre pericolosi per il portiere avversario. Un Calhanoglu che dovrà cercare di attivare il proprio centravanti, Ante Rebic, ancora a secco in questo inizio di stagione.

Contro il Celtic è apparso un po’ sulle sue, soprattutto dopo il cambio, quando è andato, dopo aver salutato compagni e staff, immediatamente in spogliatoio a fare la doccia. Al croato manca il gol, ma Pioli si è detto più che soddisfatto del suo lavoro fatto sino ad ora. Le altre due figure su cui focalizzarsi sono gli altri due componenti della trequarti, Saelemaekers e Brahim Diaz. Due giovani in rampa di lancio, straripanti in questo inizio di stagione. Il belga si trova di fronte un avversario in forma, come Augello, autore di un buon inizio di campionato. Brahim Diaz, invece, dovrà trovare gli spazi giusti alle spalle dei due mediana della Samp, Thorsby ed Ekdal. Lo spagnolo cerca continuità dopo il gol in Europa League, la gara contro i blucerchiati può essere l’occasione giusta per mettersi nuovamente in mostra.

Milan: Hakan Calhanoglu - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Hakan Calhanoglu – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Dove seguire Sampdoria-Milan

Partita: Sampdoria-Milan

Data: 6 dicembre 2020

Orario: 20.45

Canale: Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Author

Share