Giampaolo ritrova il Milan: la sfortunata statistica dell’allenatore

Categories

Il Milan sabato sera ritrova il suo ex allenatore Marco Giampaolo. L’allenatore di Bellinzona non ha lasciato piacevoli ricordi nell’ambiente rossonero: arrivato nell’estate 2019 dopo l’addio di Gennaro Gattuso, ci si ricorda solo delle strane tattiche adottate a Milanello. Perse la panchina dopo la vittoria al Marassi (sua attuale casa con la Sampdoria) contro il Genoa, e diede spazio a Stefano Pioli, futuro campione d’Italia. Da quel momento, solo sfortuna per l’allenatore blucerchiato contro la sua ex squadra.

Giampaolo ritorna ad allenare al Torino per la stagione 2020-21. I granata si salvano solo a fine campionato ai danni del Benevento e arrivano al 17° posto. Contro il Milan ha avuto un record negativo pazzesco: 0 gol segnati e 9 subiti in 3 partite. Pesa tantissimo il 0-7 in casa, quando la squadra era ancora in bilico nella zona retrocessione. Vittoria rossonera in casa 2-0 e 0-0 in Coppa Italia sono gli altri risultati di una stagione dimenticabile.

Il tecnico quindi decide di rientrare in una base sicura: riecco la Sampdoria, che è stata la sua vecchia casa tra il 2016 al 2019, proprio prima del Milan. Nella stagione 2021-22 altre frenate brusche contro la ex squadra, che a maggio vincerà lo scudetto. Entrambe le partite di Serie A finiscono 1-0 per la squadra di Pioli: all’andata ci pensa Brahim Diaz con un grande rilancio di Maignan al suo esordio in Italia, al ritorno ci pensa Leao… con un grande rilancio di Maignan, ma questa volta è un assist diretto. Sempre 0 gol quindi per le squadre di Marco Giampaolo in 5 partite. Le reti subite, invece, arrivano ad 11. Numeri dolorosi, che possono portare insidie e vendetta in vista della prossima partita.

Milan-Sampdoria: l'esultanza della squadra dopo il gol di Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Sampdoria: l’esultanza della squadra dopo il gol di Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Autore

condividi