Sacchi: “Maldini un fuoriclasse, onore anche a Massara e Pioli”

Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Arrigo Sacchi ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha parlato del Milan, di Pioli e di Maldini. Queste le sue parole:

Su Maldini: “Paolo Maldini è stato un fuoriclasse in campo e si conferma fuoriclasse anche da dirigente. Signorilità, competenza: il suo stile è questo. Ha preso dei giovani al Milan e adesso c’è da stare attenti alla trappola del successo, che ha ingabbiato anche lla nazionale italiana. Non so che cosa accadrà, mi auguro che i milanisti sapranno superare le lusinghe. Intanto si può dire: onore a Paolo, ma anche a Massara e a Pioli che è stato ideatore di un calcio meno tattico e più strategico”.

Sul Milan e su Pioli: “Non bastano i grandi giocatori: i kolossal hanno sempre avuto un cast con i migliori attori, ma non sono diventati film di culto. Pioli è cresciuto e la modestia è una grande virtù. Il Milan quando non ha giocato da squadra si è fermato, ma ha mostrato generosità, entusiasmo e intelligenza. A livello internazionale però serve ancora più strategia. Sarebbe fuori dalla ragionevolezza non confermare Maldini nel ruolo di direttore tecnico: è stato primattore in questo successo, autore di un capolavoro. Le idee valgono più dei soldi e il Milan ha dimostrato di averne tante. Ci vuole tanta competenza e Paolo ha dimostrato di averla. Mi spiacerebbe molto se non restasse. Questo paese ha bisogno di consapevolezza e chiarezza”.

Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi – MilanPress, robe dell’altro diavolo