HomeNewsReijnders al CorSera: "La Juventus mi ha impressionato, sarà un avversario temibile....

Reijnders al CorSera: “La Juventus mi ha impressionato, sarà un avversario temibile. Con Pioli gran bel rapporto”

Non solo Tuttosport. Il centrocampista del Milan, Tijjani Reijnders, ha rilasciato un’intervista anche all’edizione odierna de Il Corriere della Sera. Ecco le parole dell’olandese: “Scudetto o Champions? Sicuramente lo scudetto, perché so quanto conta la seconda stella per il club e per i tifosi. Anche se la Champions è un sogno, sono venuto per questo: vogliamo arrivare il più lontano possibile. Ci attende uno dei momenti più importanti, con tre scontri diretti, due in campionato e uno in Champions, che diranno moltissimo. Noi proveremo a vincerli tutte e tre. La Juventus l’abbiamo affrontata nella tournée estiva negli Usa e mi ha impressionato. Vlahovic è un avversario temibile, di grande qualità. Ma di qualità ne abbiamo anche noi“.

Reijnders prosegue: “Per me giocare nel Milan è un sogno che si avvera, una grande occasione. E ne sono fiero. Per questo cerco di farmi trovare sempre pronto. Il derby? Proveremo a prenderci la rivincita al ritorno. Dopo quella partita abbiamo fatto un ottimo lavoro, per questo siamo in testa alla classifica. Possiamo crescere ancora. Quando mi ha chiamato il Milan non ci ho pensato molto: era al primo posto, anche per il ruolo. Mi hanno spiegato come volevano che giocassi e ho capito subito che era la soluzione migliore. A me piace aiutare la squadra a creare occasioni per fare gol, mi piace spingermi in avanti, costruire gioco, essere creativo, ma so bene che la difesa è molto importante. Soprattutto in Italia“.

Ancora Reijnders: “Paragone con Rijkaard? Lui era forse più difensivo, ma è stato un giocatore incredibile. Sono ancora molto lontano da quel livello. Devo migliorare molto. Chissà, magari un giorno… Di come sto al Milan ho già detto tutto: un sogno. E poi Milano è una bellissima città, mi piace la cultura, il cibo. Adoro la pasta pomodoro e basilico. E poi l’atmosfera, tutto. Io arrivo da Alkmaar, centomila abitanti, una cosa diversa. Qui io e mia moglie Marina ci stiamo trovando alla grande“.

Reijnders conclude: “Con Pioli abbiamo un gran bel rapporto, all’inizio è stato un po’ più difficile per via della lingua, ma ora sto studiando l’italiano. Vado a lezione con un insegnante e guardo i film. Credo sia il modo migliore per imparare. Mi piace viaggiare. Andare in posti non proprio turistici, selvaggi, come la Tanzania, un giorno andrò in Indonesia. Voglio vedere le bellezze del mondo, anche quelle più nascoste. Ma per le vacanze c’è tempo“.

Bologna-Milan: Tijjani Reijnders e Lewis Ferguson (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...

Colombo saluta il Monza prima di tornare al Milan: “Termina una stagione che mi ha fatto crescere, grazie a tutta la società e i...

Lorenzo Colombo non verrà riscattato dal Monza e tornerà quindi al Milan, dove poi...

Ultim'ora

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...