HomeNewsFabrizio Ravanelli: "La gara di stasera sarà equilibrata, sul Milan dico che..."

Fabrizio Ravanelli: “La gara di stasera sarà equilibrata, sul Milan dico che…”

L’ex attaccante della Juventus Fabrizio Ravanelli, durante l’intervista rilasciata ai microfoni di SportLabLive, ha parlato della gara di stasera, valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia, e dell’attuale situazione rossonera: “Sarà una partita molto bella, i calciatori hanno tanta voglia di giocare una partita vera. Mi auguro che vinca la Juventus, però quelle contro il Milan sono sempre gare difficili. I rossoneri andranno a Torino senza nulla da perdere, consapevoli della differenza tecnica tra le due formazioni e tranquillizzati dallo stadio vuoto. Logicamente, la qualità dei bianconeri, espressa nella giocata di un singolo, potrebbe spostare gli equilibri. Non sarà facile, comunque, essere pronti, ritrovare quei meccanismi undici contro undici dopo due mesi di inattività e, soprattutto, senza aver fatto amichevoli di prova”.

Sui cinque cambi: “Onestamente, sono molto contento delle cinque sostituzioni, perché le rose sono ampie e ci sarà la possibilità di vedere più spettacolo e più agonismo in campo. Ci sarà un’impostazione della gara totalmente diversa, anche perché in pratica si può sostituire il 50% della formazione titolare, permettendo di cambiare e, di conseguenza, di spingere nei ruoli più dispendiosi come gli esterni difensivi e offensivi. Ritengo sia giusto, poi, eliminare i supplementari. Ci saranno tantissime partite da giocare”.

Sul Milan: “Spero rimanga Pioli, è un allenatore giovane, con idee e personalità. Credo, però, che il più grave errore commesso dal Milan sia stato quello di non continuare con Gattuso, al di là delle sue dimissioni. Rino sta dimostrando anche a Napoli di essere un allenatore bravo, competente, trasparente, professionale e umano. Inoltre, c’è un problema in società. Ci sono troppe persone e, quando è così, si creano sempre difficoltà nelle comunicazioni con i calciatori e tra i calciatori. Alla Juve ci sono Nedved e Paratici che comandano e hanno la forza di dire le cose come stanno, mentre al Milan ci sono diverse idee che non danno stabilità e serenità ai calciatori. Ciò, poi, si riflette anche sulle prestazioni”.

Altre notizie

Milan, ora lo Slavia Praga in sette giorni. Cosa portarsi dietro dal Rennes?

Superato l’ostacolo Lazio è già tempo di ributtarsi sull’Europa League ed entrare in ottica...

Lazio, Sarri: “Contro il Milan una grande partita: non abbiamo mai sofferto, neanche in inferiorità numerica”

Dopo la partita di venerdì tra Lazio e Milan allo stadio Olimpico, terminata 0-1...

Sky Sport Deutschland: il Bayern Monaco segue Theo Hernandez. Affare da 60-70 milioni secondo i bavaresi: i dettagli

L'interesse c'è, è reale. Il Bayern Monaco ha messo nel mirino Theo Hernandez in...

Theo Hernandez e Maignan premiati a Milanello: i due francesi ringraziano e fanno una promessa

Oggi a Milanello Giorgio Furlani, amministratore delegato del Milan, ha premiato Theo Hernandez e...

Ultim'ora

Milan, ora lo Slavia Praga in sette giorni. Cosa portarsi dietro dal Rennes?

Superato l’ostacolo Lazio è già tempo di ributtarsi sull’Europa League ed entrare in ottica...

Lazio, Sarri: “Contro il Milan una grande partita: non abbiamo mai sofferto, neanche in inferiorità numerica”

Dopo la partita di venerdì tra Lazio e Milan allo stadio Olimpico, terminata 0-1...

Sky Sport Deutschland: il Bayern Monaco segue Theo Hernandez. Affare da 60-70 milioni secondo i bavaresi: i dettagli

L'interesse c'è, è reale. Il Bayern Monaco ha messo nel mirino Theo Hernandez in...