HomeNewsProcesso Eni-Shell-Nigeria, chiesti otto anni di carcere per Paolo Scaroni

Processo Eni-Shell-Nigeria, chiesti otto anni di carcere per Paolo Scaroni

Quest’oggi la procura di Milano ha chiesto otto anni di carcere per l’Ad di Eni Claudio Descalzi e per il suo predecessore Paolo Scaroni, attuale presidente del Milan. I due sono tra gli imputati per corruzione internazionale nel processo sul caso Eni-Shell-Nigeria, che vede l’inchiesta su una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese africano per ottenere “senza gara” i diritti di esplorazione del blocco petrolifero Opl 245.

I magistrati hanno poi chiesto la confisca di un miliardo e 92 milioni di dollari ad Eni e Shell e la stessa cifra in solido a tutti e tredici gli imputati. La cifra totale ammonta quindi a oltre 2,1 miliardi.

Altre notizie

Di Marzio: “David? Fonseca non lo ritiene ideale per essere il centravanti del Milan”

Gianluca Di Marzio ha aggiornato i tifosi del Milan sulle mosse di mercato in...

Allenamento aperto al pubblico: entusiasmo attorno al Milan, parlano Tomori e Musah

Il Milan ha tenuto una sessione di allenamento aperta all'HBF Stadium di Perth, dove...

Malumore Theo e quella voglia di andar via secondo i media: il francese sorride e tagga il Milan nelle foto in tour. I tifosi…

I giornali di oggi, sia in Italia che in Francia (nello specifico il Corriere...

Ultim'ora

Di Marzio: “David? Fonseca non lo ritiene ideale per essere il centravanti del Milan”

Gianluca Di Marzio ha aggiornato i tifosi del Milan sulle mosse di mercato in...

Allenamento aperto al pubblico: entusiasmo attorno al Milan, parlano Tomori e Musah

Il Milan ha tenuto una sessione di allenamento aperta all'HBF Stadium di Perth, dove...