HomePrimo PianoMP Tactical Analysis, Porto-Milan: cosa è emerso dal Do Dragão

MP Tactical Analysis, Porto-Milan: cosa è emerso dal Do Dragão

Porto-Milan: una sfida dominata dai padroni di casa sotto tutti gli aspetti, contro una squadra rossonera mai così sottotono da mesi a questa parte. Difficile salvare a pieni voti qualcuno.

Inauguriamo oggi questa rubrica riguardanti le analisi tattiche dei match: prima un rapido sguardo sui dati delle due compagini, poi i focus sulle prestazioni di due giocatori. Benvenuti a “MP Tactical Analysis“.

Come il Porto ha battuto il Milan

Il Milan ha subito per tutta la partita l’aggressività e l’atletismo del Porto, non riuscendo mai a sovvertire l’indirizzo della gara. Dall’immagine possiamo vedere come, ad un possesso palla e ad un numero di passaggi completati totali quasi identici, i lusitani siano riusciti ad invadere meglio la metà campo rossonera: numeri simili di passaggi ma in zone di campo molto più pericolose (trequarti rossonera). Da qui è nata la vittoria portoghese che ha creato di più (SCA e xG) contro un Milan che per la prima volta in stagione non segna.

Porto-MIlan
Porto-MIlan – MilanPress, robe dell’altro diavolo

La partita di Ismael Bennacer

Uno degli osservati speciali del match era Ismael Bennacer che, piano piano, sembra essere tornato ai livelli che gli competono. L’algerino, però, non è stato particolarmente incisivo nella serata di ieri.

La partita di Bennacer mostra la difficile gestione dei rossoneri, con tanti passaggi sbagliati da uno dei migliori passatori della Serie A (a questo si aggiunge una % di riuscita di pressing del Porto al 45%).

La prestazione di Ismael Bennacer contro il Porto
La prestazione di Ismael Bennacer contro il Porto – MilanPress, robe dell’altro diavolo
La prestazione di Simon Kjaer contro il Porto
La prestazione di Simon Kjaer contro il Porto – MilanPress, robe dell’altro diavolo

La partita di Simon Kjaer

Il migliore in campo del Milan è stato senza dubbio l’ultimo baluardo della difesa rossonera, ovvero Simon Kjaer. Il centrale danese, nonostante alcuni lanci sbagliati (la percentuale di passaggi riusciti resta però del 90%), ha fornito la solita solida performance difensiva.

Come possiamo notare, è difficile da biasimare per il suo operato, poiché è stato praticamente un muro contro gli attacchi continui degli avversari. Decisiva alcune chiusure che hanno evitato guai peggiori a Ciprian Tatarusanu.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanPress.it (@milanpress.it)

Altre notizie

Milan, Maldini e Massara pronti a partire per il Qatar: occhi sul Mondiale

Novembre e dicembre 2022 sono due mesi particolari anche per Paolo Maldini e Frederic...

I nazionali di giovedì 1 dicembre: in bilico il Mondiale di De Ketelaere

Mondiale, giorno 12. Tra oggi e domani terminerà la fase a gironi e ci...

Gazzetta, Milan: per Ziyech finora nulla di concreto, è solo un’idea. L’intreccio con Leao e l’ostacolo

Idea e nulla più, per ora. Il Milan sta studiando in questi giorni come...

Maignan si allena e sui social scrive: “Pazienza”. E Leao commenta il suo post…

Ultima partita giocata con la maglia rossonera: Milan-Napoli 1-2, 18 settembre 2022. Da quel...

Ultim'ora

Milan, Maldini e Massara pronti a partire per il Qatar: occhi sul Mondiale

Novembre e dicembre 2022 sono due mesi particolari anche per Paolo Maldini e Frederic...

I nazionali di giovedì 1 dicembre: in bilico il Mondiale di De Ketelaere

Mondiale, giorno 12. Tra oggi e domani terminerà la fase a gironi e ci...

Gazzetta, Milan: per Ziyech finora nulla di concreto, è solo un’idea. L’intreccio con Leao e l’ostacolo

Idea e nulla più, per ora. Il Milan sta studiando in questi giorni come...