venerdì, Maggio 20, 2022

Pioli in conferenza stampa: “Domani può essere la gara della svolta. Abbiamo le qualità per fare bene”

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Alla vigilia della partita di domani tra Juventus e Milan, decisiva per la corsa Champions, il tecnico rossonero Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa. Queste le parole del miste:

Sulla partita: “Per la partita di domani sera credo debba essere utile il percorso che abbiamo fatto. Attraverso quello abbiamo la possibilità di dimostrare di essere diventata una squadra matura, attenta a capire i momenti della gara. E’ la partita più affascinante, importante e stimolante, ma i sogni sono belli solamente se si realizzano. Abbiamo pronta la nostra strategia“.

Sulla corsa Champions: “Chi vince ha grandissime possibilità di andare in Champions, ma non sarà finita lì. Ci saranno ancora 9 punti importanti. Noi possiamo essere padroni del nostro destino visti i 2 scontri diretti restanti. Ora concentrazione su domani“.

Sui prossimi impegni: “È strano vedere un turno settimanale così ravvicinato alla fine del campionato, ma ora la testa è su domani sera. Sarebbe eccezionale fare un risultato a Torino. Durante la gara non dobbiamo pensare agli errori, ma a come risolverli“.

Su Ibrahimovic: “L’importanza di Zlatan per la nostra squadra è evidente, ma continuo a pensare che non può essere un giocatore solo a vincere una partita. Dobbiamo cercare di essere una squadra dentro la partita“.

L’obiettivo principale: “In questo momento sicuramente tutto il gruppo ha un solo obiettivo: l’interesse del Milan, non quello personale. Non ho dubbi sulla professionalità dei miei giocatori, hanno sempre sudato per la maglia: vanno sostenuti al di là di tutto“.

Su Donnarumma: “Io ho parlato con Donnarumma, ma anche con i suoi compagni, della partita di domani. Sono tutti concentrati sulla Juventus“.

Sulle condizioni della squadra: “Credo che sia sempre più importante l’aspetto mentale più che fisico: uno è conseguenza dell’altro. Siamo dove speravamo di essere: abbiamo l’energia per chiudere bene questo campionato. Le pressioni saranno su entrambe le squadre, ma noi le abbiamo voluto perché abbiamo aumentato le nostre aspettative. Abbiamo il piglio giusto per affrontare questa partita“.

Sul modo di giocare: “Non credo sia così importante giocare con tanti attaccanti per essere una squadra offensiva: serve attaccare con tanti giocatori. L’importante sarà avere tanti giocatori che possano impensierire la loro difesa. Credo che se si vuole giocare un calcio veloce ed efficace ci si debba muovere tanto, dando pochi punti di riferimento come contro il Benevento. Dev’essere il nostro obiettivo anche per domani. Dovremo essere imprevedibili. Con una difesa come quella della Juventus credo che se ci muoveremo tanto, senza dare punti di riferimento, potremo metterli in difficoltà“.

Credere agli obiettivi: “Chi ci crede può ottenere tutto e noi ci vogliamo credere, non perché è bello dirlo, ma perché sappiamo di essere una squadra forte. Siamo consapevoli della forza dell’avversario, ma il nostro percorso ci impone di crederci“.

Cosa vuol dire la partita di domani: “Nella partita di domani rientrerà tutto il nostro percorso: siamo cresciuti in tante cose ed è il momento giusto per dimostrare ciò. Metteremo lo spirito necessario per vincere. Noi siamo partiti con l’obiettivo di migliorare la scorsa stagione. Abbiamo fatto un girone di andata dove ci siamo presi tanti record e vittorie, ma l’importante ora è essere qua. Abbiamo avuto un calo, probabilmente fisiologico. Adesso l’importante è la prestazione di domani sera: abbiamo le qualità per fare bene. Mi sembra di aver visto una squadra consapevole e concentrata sulla partita“.

Sulle qualità degli avversari: “Quando si prepara una partita si tiene conto della qualità degli avversari, ma quando avremo il pallone noi dovremo sfruttare la nostra qualità. Non possiamo prescindere da una fase difensiva molto attenta. Va coperto l’errore“.

Sul futuro: “Non so se sarà così determinante per il futuro, ma per il nostro momento e quello che stiamo facendo sì. In caso di risultato positivo avremmo ancora più convinzione e fiducia, ne siamo consapevoli. Dovremo avere lo stesso spirito della gara contro il Rio Ave. Probabilmente domani può essere la partita della svolta“.

Sull’impiego dei giocatori: “È molto importante avere tutti i giocatori a disposizione per la strategia iniziale, ma anche a gara in corso a seconda di come possa andare“.

Head Coach of AC Milan Stefano Pioli reacts from the bench during the Serie A 2020/21 football match between AC Milan vs US Sassuolo at Giuseppe Meazza Stadium, Milan, Italy on April 21, 2021 – Photo FCI / Fabrizio Carabelli / LiveMedia (Milan – 2021-04-21, LiveMedia/Fabrizio Carabelli / IPA) p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Author

Share