lunedì, Giugno 27, 2022

Pioli in conferenza: “Giochiamo con emozione e passione: dobbiamo insistere e pensare una gara alla volta. Andrà come vogliamo…”

Author

Categories

Share

Poco fa, Stefano Pioli ha parlato nella consueta conferenza stampa di vigilia, in vista del match contro la Fiorentina in programma domani pomeriggio. Prima di tutto, un commento sulle parole di Maldini: “L’emozione e le parole di Paolo? Siamo orgogliosi di avere dirigenti di così alto di livello“.

Sul momento delicato:

Credo che da qui alla fine conti tutto: testa, tattica ecc. Le partite sono spesso decise dagli episodi e se vuoi avere possibilità di vincere devi mettere qualcosa in più dell’avversario, che sia ferocia, aggressività o altro. Cuore caldo e testa fredda credo sia sempre la classifica migliore. Giochiamo un calcio che richiede energia, intensità e dispendio di fatica, ma dobbiamo essere lucidi nei momenti della partita. Concentrazione e voglia di fare il nostro lavoro bene fino in fondo: nessuno di noi sta pensando al 22 maggio, ma a domani. I pronostici cambiano di settimana in settimana: ciò che conta è domani”.

Sul match di Roma:

“Non volevamo avere un approccio così negativo contro la Lazio, poi abbiamo avuto la forza di ribaltarla perché ci abbiamo creduto fino alla fine, meritando la vittoria. Pensare alle sfide superate in passato deve dare ancora più convinzione. Gli ostacoli da superare sono stati duri e lo abbiamo fatto giocando il nostro calcio con emozione. Il nostro calcio è fatto di emozione e passione: dobbiamo insistere. La partita contro la Lazio era fondamentale, come quella di domani e le prossime. Non mi piace dire che sono tutte finali: noi abbiamo sempre pensato una partita alla volta e se siamo qua molto è dovuto da questo”.

Sulla gara di domani:

“La Fiorentina gioca un bel calcio intenso, veloce, aggressivo che ci creerà difficoltà. Dovremo essere concentrati sulla nostra prestazione perché su quella possiamo incidere e quando giochiamo da Milan possiamo prendere i 3 punti. Dovremo essere bravi a scegliere i tempi giusti per lo smarcamento, l’attacco dello spazio, il palleggio. Dovremo stare dentro la partita perché ci saranno situazioni da interpretare velocemente per avere vantaggi sui nostri avversari. Se siamo intensi e dentro la partita tutti, abbiamo più possibilità di vincere. Dobbiamo farlo con continuità dentro la gara: il livello della Fiorentina è alto, il nostro dovrà esserlo ancora di più. Italiano sta facendo un gran lavoro ed è un ottimo allenatore. Noi dovremo avere le posizioni giuste per fare male alla Fiorentina”.

Sui singoli e su chi recupera:

Non saranno convocati Kjaer, Florenzi che sta recuperando bene e settimana prossima potrebbe rientrare e infine Daniel Maldini. Bennacer? Sta meglio e da ieri si allena con la squadra. Non credo sia sottovalutato, sicuramente non da noi. Sa interpretare entrambe le fasi di gioco ed è un ottimo giocatore. Ibrahimovic parla tutti i giorni con i suoi compagni. Non credo che giovedì abbia riunito la squadra per dire qualcosa di speciale: era il giorno meno indicato per farlo”.

Sull’episodio tra City e Real Madrid, simile a quello di Milan-Spezia:

“Cos’ho pensato dopo il gol di Bernardo Silva dopo il vantaggio concesso dall’arbitro in City-Real? Ho pensato che l’arbitro ha fatto bene“.

Milan Pioli Roback
Stefano Pioli e Emil Roback in allenamento – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share