Pazzini: “Mi aspettavo che il Milan andasse molto bene, ma uno score così è incredibile. Domani…”

Author

Categories

Share

Doppio ex della sfida, Giampaolo Pazzini ha parlato al Quotidiano Nazionale del derby di domani tra Milan e Inter. Queste le dichiarazioni di Pazzini: “Vedo bene entrambe le squadre. Il Milan in campionato sta facendo cose straordinarie. L’Inter è un po’ indietro, ma arriva da una vittoria in Champions con lo Sheriff che ha dato entusiasmo. Le coppe tolgono qualcosa, ma quando vai a preparare una partita del genere le forze vengono ristabilite. C’è talmente tanta motivazione e adrenalina che le fatiche scompaiono. In un San Siro pieno, col derby, sei carico“.

Pazzini prosegue: “In queste partite di solito sono i grandi campioni a fare la differenza. Punto sugli attaccanti. Ibrahimovic da un lato, un animale per queste sfide. Nell’Inter entrambi i titolari, Dzeko e Lautaro. Stanno facendo benissimo. A me Dzeko è sempre piaciuto perché è forte, ha qualità, fa gol, ma sa anche far giocare i compagni. Ibra penso sia qualcosa di clamoroso da vedere a 40 anni, con un tale rendimento e la cattiveria agonistica con cui affronta le partite“.

Ancora Pazzini: “Mi aspettavo che il Milan andasse molto bene perché il lavoro parte da lontano. Ormai da due anni stanno facendo cose straordinarie, ma uno score così è qualcosa di incredibile. Mi è piaciuto molto come Maldini ha affrontato certe situazioni. Non è uno che difetta di personalità. Il lavoro della dirigenza rossonera è andato avanti prendendo giovani e giocatori forti, dando continuità. Si vede un progetto importante, sia tecnico che umano. Anche Marotta ha fatto un grande lavoro. La società era in difficoltà economica in estate, hanno venduto i due pezzi più importanti della rosa, Lukaku e Hakimi, ma sono là a giocarsela. Hanno incassato, messo al sicuro il club e con quel che avevano si sono rafforzati“.

Pazzini conclude: “Domani mi aspetto un Milan che vuole fare più gioco, che cerca di comandare la partita e un’Inter che allo stesso tempo cercherà di vincere. Spero che sia un bel derby, giocato bene, con due squadre a viso aperto. Fa differenza giocare un derby col Milan o con l’Inter? No. Fa differenza in che posizione di classifica sei, soprattutto se giochi un derby in cui lotti per lo scudetto o per la Champions. È una partita tra le più viste al mondo, in uno stadio pazzesco. Se dovesse vincere il Milan dieci punti sarebbero un gran margine, ma il campionato è lungo. Sarebbe ancora tutto in gioco. Nuovo stadio? Io sono un nostalgico. Capisco le esigenze finanziarie delle società, ma San Siro è San Siro“.

Milan: Giampaolo Pazzini esulta dopo un gol - Milanpress, robe dell'altro diavolo

Author

Share