Le pagelle di Parma-Milan: Rebic e Kessie spianano, Leao sigilla. Gigio una sicurezza. Ibra colpevole o innocente?

Author

Categories

Share

DONNARUMMA 7 – Doppio miracolo prima del gol gialloblu. Poi grandissima sicurezza nonostante una mano fasciata. Stoico.

KALULU 6 – Buona prova del terzino francese, che paga con la sostituzione la situazione di inferiorità numerica. Dalot poi entra e rifinisce per il gol di Leao che chiude i conti, ma rispetto al portoghese garantisce maggiore spinta e tranquillità in fase difensiva (dal 77′, GABBIA 6).

KJAER 6 – Poco lesto in occasione del gol di Gagliolo, ma fino a prima dell’espulsione di Ibra amministra con tranquillità e la consueta maestria.

TOMORI 6 – Ancora una buona prova per il centrale inglese, che non colleziona un’altra sufficienza piena solo per la prova un po’ “provinciale” dell’ultima mezz’ora, nonostante l’uomo in meno. La sensazione però è quella di una maggiore complicità con il compagno di reparto danese rispetto a quella con il capitano…

HERNANDEZ 6 – Ad inizio ripresa è l’uomo in più dei rossoneri. Poi accusa l’inferiorità numerica ma difende ordinatamente.

BENNACER 6 – Non ancora il vero Bennacer, ma comincia a dare i primi segnali (dal 72′, MEITE 5.5)

KESSIE 6.5 – Un gol che col senno di poi un gol che pesa tantissimo. Segna il decimo gol stagionale che, al netto dei centri dal dischetto, è un bottino impressionante per un mediano. Soprattutto per uno che fa il suo lavoro. Pecca in occasione dell’1-2 parmense,ma glielo si può perdonare. Determinante, come sempre.

SAELEMAEKERS 5.5 – Ancora in ombra. La salamandra rossonera, dopo un inizio stagione da arma in più, accusa un momento di appannamento personale, al punto che Pioli – nel momento di maggiore difficoltà – lo sostituisce con Dalot. Tre mesi fa probabilmente lo avrebbe lasciato proprio per la sua sostanza (dal 72′, DALOT 6.5).

CALHANOGLU 6 – Luci ed ombre, lascia il campo a 15′ dalla fine stremato. Nel primo tempo insieme ad Ibrahimovic imbastisce interessanti trame che ricordano la coppia magica di inizio stagione (dal 77′, KRUNIC 6).

REBIC 6.5 – Riecco Rebic! Un gol importante, fondamentale per la vittoria ma soprattutto per il destino del Milan. Dopo il rosso a Ibra ritorna nel tanto “detestato” ruolo di prima punta e fatica. Ma il sacrificio è certamente da premiare (dall’84’, LEAO 6.5).

IBRAHIMOVIC 5 – Nel primo tempo semplicemente determinante. Una spina nel fianco per la difesa del Parma, sempre nella posizione più difficile da prevedere, serve l’assist per l’1-0 di Rebic e sfiora il raddoppio in altre due occasioni. Poi l’episodio – ancora da capire – che lascia i suoi in 10. Al netto di eventuali offese, da un leader come lui ci si aspetta maggiorità e furbizia nei momenti chiave del match e della stagione.

Author

Share