Le pagelle di Milan-Venezia: Theo e Saelemaekers spaccano la partita, Leao spina nel fianco. Rimandato Florenzi

Author

Categories

Share

MAIGNAN 6 – Inoperoso, come era prevedibile. Gli attacchi del Venezia sono sterili – folate a parte, specie nel finale – e Mike può passare una tranquilla serata

KALULU 6 – Non esistessero i tiri in porta, sarebbe perfetto ogni partita. Grande corsa e dinamismo ma si appanna in fase offensiva e qualche volta rischia anche dietro

ROMAGNOLI 6,5 – Guida ancora la difesa da capitano ed insieme a Gabbia non commette sbavature. Gli ultimi minuti si spinge anche in avanti con una caviglia non al meglio

GABBIA 6,5 – Tiene bene Forte senza mai rischiare nulla – a parte la faccia dove prende un calcione – come prima da titolare dà ottime risposte

BALLO TOURE 6 – Non è Theo. E si vede. Prova a farsi vedere in avanti ma non sfonda quasi mai

TONALI 6,5 – Sempre più metronomo del centrocampo. Corre e lotta dispensando palloni di qualità appena ne ha l’occasione

BENNACER 6 – Cresce a vista d’occhio ma manca un ultimo step per il miglior Benna. Innesca il gol del vantaggio con un’ottima apertura su Theo. La strada è quella buona

FLORENZI 5,5 – Unico “bocciato” della serata. La prova non è neanche delle più opache ma fa troppo poco in entrambe le fasi e la differenza con Saelemaekers si vede nettamente

BRAHIM DIAZ 7 – Stappa la partita dopo essersi mangiato un’occasione clamorosa. È l’unico errore della sua gara. Poi è sempre il più dinamico e prova ad inventare in tutte le azioni

LEAO 6,5 – Fa tutto bene, poi si incarta nell’ultimo passaggio o al tiro. È però una spina nel fianco della difesa del Venezia dove semina il panico e crea la maggior parte delle azioni offensive del Milan

REBIC 6 – Passo indietro rispetto alle ultime uscite. Davanti all’amico Perisic in tribuna, prova a combinare qualcosa con la sua solita rabbia agonistica ma contro avversari chiusi per lui è più difficile

TOMORI 6 – Inizialmente a riposo, entra con la solita grinta e fa capire ad Henry chi comanda

THEO HERNANDEZ 7 – Finalmente Theo! Forse gli serviva un po’ di riposo, forse l’occasione giusta. Entra e sfreccia come i vecchi tempi, serve l’assist a Brahim e poi segna il suo primo gol in stagione alla sua maniera

SAELEMAEKERS 7 – Come Theo entra e spacca la partita. Il belga è una vera furia: corre, salta gli avversari e fornisce anche palloni di qualità. Maenpaa gli nega nel finale la gioia del gol che meritava

PELLEGRI 6 – Non era facile, alla prima a San Siro, ma prova a far salire la squadra dopo il vantaggio. La migliore condizione è ancora lontana ma può essere per davvero un’arma in più

KESSIE 6 – Entra in una nuova veste, quella del trequartista, e non sfigura di certo. Chiude l’uno-due a Saelemaekers nell’azione del gol di Theo

PIOLI 6,5 – Turnover pesante per il suo Milan questa sera ma tre punti portati a casa con esperienza e mestiere. Azzecca i cambi – non era difficile – e conquista la quarta vittoria su cinque partite

Milan-Venezia: Matteo Gabbia, Brahim Diaz, Sandro Tonali e Dennis Johnsen (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Venezia: Matteo Gabbia, Brahim Diaz, Sandro Tonali e Dennis Johnsen (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share