HomeLiveLe pagelle di Juventus-Milan: Diaz imprendibile e decisivo. Ante entra e colpisce,...

Le pagelle di Juventus-Milan: Diaz imprendibile e decisivo. Ante entra e colpisce, Super-Tomori la chiude

DONNARUMMA 6.5 – Fa un miracolo ad inizio ripresa su Bentancur. Poi amministra, ma l’intervento è decisivo.

CALABRIA 6 – Partita normale quella del terzino destro, che però concede nulla all’indomabile Chiesa, che all’andata ha fatto venire gli incubi al collega Theo.

KJAER 7.5 – Impeccabile, insieme a Tomori annullano la coppia Morata-Ronaldo.

TOMORI 7.5 – Partita perfetta, coronata da un gol pazzesco: fa il Ronaldo a casa di Ronaldo, saltando un metro sopra gli altri e chiudendola sul 3-0.

HERNANDEZ 7 – Stasera in versione “Ciuf-ciuf Hernandez”, mette in difficoltà tutta la catena di destra bianconera con le sue discese. Manca l’assist di poco a fine primo tempo, ma ad ogni modo devastante.

BENNACER 6.5 – Riecco Benna! Dopo tre partite a dir poco sottotono, stasera il mediano algerino prende in mano il Milan e si impone a centrocampo, dominando insieme a Kessie il duo Bentancur-Rabiot (dall’82’, MEITE 6).

KESSIE 6.5 – Sbaglia il rigore, quello più importante della stagione, quello che potrebbe mettere in ghiaccio il match. Ma il Milan vince lo stesso e quindi lo si premia per la prova di quantità e qualità messa in campo anche stasera.

SAELEMAEKERS 7 – Quanto corre Salamandra! Se perdesse l’abitudine di farsi ammonire ingenuamente, potrebbe diventare l’esterno perfetto. Anche stasera il suo contributo per arginare Cuadrado e Chiesa è a dir poco encomiabile (dall’82’, DALOT 6).

DIAZ 7.5 – Il folletto spagnolo stasera è in vena e quando è così non ce n’è per nessuno. Segna un gol pazzesco, per bellezza e importanza, a pochi secondi dal riposo. Poi si guadagna il rigore che potrebbe chiudere il match. Esce stremato dopo aver fatto impazzire Chiellini & co. (dal 70′, KRUNIC 6).

CALHANOGLU 6.5 – Non brilla fino al 75′, poi serve il pallone per il 2-0 di Rebic e pennella in testa a Tomori per il tris che chiude definitivamente i conti. Non ruba l’occhio, ma è estremamente efficace.

IBRAHIMOVIC 6 – Non sta tanto bene, e si vede. Ma la sua presenza è fondamentale e lo si nota ancora di più quando, uscito per un problema al ginocchio, la squadra abbassa il baricentro di 20 metri. I suoi però con la sua uscita prendono più coraggio, anziché perdersi, e gli regalano La vittoria nello scontro personale con Ronaldo (dal 66′, REBIC 7 – Esce Ibra e fa l’Ibra, con un tiro mostruoso che si infila nel 7, come il suo voto. La Juve è la sua vittima preferita: 3 gol nelle ultime 3 gare contro i bianconeri. Se solo trovasse continuità…).

PIOLI 8 – Il primo scalpo in carriera in un big match, come mai decisivo. Azzecca la mossa Diaz, che aveva lasciato perplessi tutti, e argina Chiesa, che all’andata aveva recitato la parte di Attila. In una settimana difficile – tra le voci sui dissidi spogliatoio-Ibra, il rinnovo di Donnarumma e lo scudetto dei cugini nerazzurri – prepara la gara in maniera impeccabile e dà una sonora lezione di calcio al “maestro” Pirlo. Umile, concentrato, bravo.

Altre notizie

Rivoluzione sulla fascia destra d’attacco. Saelemaekers ai saluti?

L'interesse per Chukwueze (qui il nostro focus) fa pensare a dei cambiamenti sulla fascia...

Galliani: “Resto milanista, ma da italiano domani tiferò Inter per il bene del movimento calcistico”

L'ex amministratore delegato del Milan, ora del Monza, Adriano Galliani è tornato a parlare...

Milan, il gol di Theo Hernandez contro la Lazio premiato come Goal of the Month di maggio

La stagione al vertice per Theo Hernandez. Nell'arco di questa stagione il francese si...

Inter, Lukaku: “Il 3-0 al Milan il mio gol più bello in maglia nerazzurra”

Nel corso di un'intervista rilasciata al sito ufficiale del club, l'attaccante dell'Inter, Romelu Lukaku,...

Ultim'ora

Rivoluzione sulla fascia destra d’attacco. Saelemaekers ai saluti?

L'interesse per Chukwueze (qui il nostro focus) fa pensare a dei cambiamenti sulla fascia...

Galliani: “Resto milanista, ma da italiano domani tiferò Inter per il bene del movimento calcistico”

L'ex amministratore delegato del Milan, ora del Monza, Adriano Galliani è tornato a parlare...

Milan, il gol di Theo Hernandez contro la Lazio premiato come Goal of the Month di maggio

La stagione al vertice per Theo Hernandez. Nell'arco di questa stagione il francese si...