MP VIDEO – Dida: “Ecco cosa manca in Champions al Milan. Paragone Kaka-De Ketelaere? Penso che…”

Categories

Nelson Dida ha rilasciato delle dichiarazioni ai nostri microfoni nel corso della serata dedicata alla Partita del Cuore che si è tenuta allo U-Power Stadium di Monza. Ecco le parole dell’ex portiere e preparatore dei portieri rossoneri.

Ho visto la partita a casa con la mia famiglia. Ho visto un Milan che voleva vincere, ma sappiamo che la Champions League è diversa. Sono rimasto contento della buona prestazione dei giocatori, ma lo dico: è all’inizio, può ancora fare tanto e qualificarsi per la prossima fase. Manca un po’ di personalità? Sicuramente, ma piano piano. È stata la prima partita e la Champions è completamente diversa dal campionato italiano: devono avere subito un approccio diverso nella prossima partita“.

Su Maignan: “Sapevamo che aveva delle grandi potenzialità. Abbiamo visto che lui è cresciuto in quest’ultimo anno e spero continui a fare tutto quello che sta facendo con la maglia del Milan. Nuovo Dida? Sicuramente sì, ha tutte le possibilità di diventare un grandissimo portiere, di difendere questa maglia con il cuore come ho fatto io e vincere. Lui ha già vinto il primo campionato e spero che continui questa crescita, dimostrando il portiere che è. È forte e può dimostrarlo anche in Nazionale“.

Sui miglioramenti che può fare: “All’inizio ha fatto un po’ fatica, ma ora è abituato. Conoscendo gli avversari, può sicuramente avere più fiducia in quello che fa in campo. La differenza che fa? Mi fa un effetto positivo. Da quando è arrivato ha questa voglia di contribuire come squadre, di vincere. Nel derby ha dimostrato ancora una volta il suo valore perché ha fatto una bellissima parata, ma non solamente quella, anche l’anno scorso ha contribuito alla vittoria“.

Sulla mentalità della squadra: “Sono milanista, tifiamo Milan e crediamo che questa squadra possa crescere sempre di più. In questi giovani si vede la mentalità diversa rispetto al mio Milan, ma l’intensità dei ragazzi in campo si vede, si vede la disponibilità e l’aiuto dei compagni“.

Sul paragone Kaka-De Ketelaere: “È presto per dirlo perché è appena arrivato. Deve avere tempo per abituarsi al gioco del campionato italiano. Poi potrà dimostrare il ragazzo che è, la qualità che ha. I colpi un po’ sembrano quelli, ma non possiamo fare il paragone con Kaka perché lui aveva dimostrato sin dall’inizio di essere un grande giocatore”.

Milan: Dida - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Dida – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Autore

condividi