HomeNewsAdani: "Zaniolo o De Ketelaere, perché sceglierne uno? Sarebbero una coppia perfetta:...

Adani: “Zaniolo o De Ketelaere, perché sceglierne uno? Sarebbero una coppia perfetta: vi spiego perché”

L’opinionista della Rai e protagonista del format della Bobo TV su Twitch Lele Adani ha rilasciato una breve intervista alla Gazzetta dello Sport nella quale ha parlato di due obiettivi del Milan: ecco la sua analisi.

Ma perché sceglierne uno? De Ketelaere e Zaniolo sarebbero una coppia perfetta per la trequarti del Milan. Uno farebbe le fortune dell’altro, perché sono diversi e complementari. De Ketelaere è un giocatore a cui piace mandare, Zaniolo uno che preferisce andare“.

E prosegue: “Il talento del Bruges ha tocco fino, tecnica, velocità di pensiero. Sa giocare con i compagni, si mette a disposizione. L’italiano è tutto forza, istinto, esuberanza. Ama partire da solo palla al piede. Insomma, De Ketelaere aiuterebbe Zaniolo ad associarsi con il resto della squadra, mentre Zaniolo darebbe una mano a De Ketelaere nell’avere più libertà, creando superiorità numerica“.

Sul belga: “Ha dentro di sé il gioco del calcio e può giocare in ogni posizione d’attacco. Nel Bruges ha fatto anche il ‘falso nove’. In più è giovane, può crescere ancora, soprattutto fisicamente. Perché è alto più di uno e novanta, ma è gracile, si vede che non ha ancora completato il processo. Quando lo farà potrà diventare ancora più forte, per esempio nella progressione. Carattere introverso? Non è un problema a quell’età. Bisogna essere spavaldi in campo e non fuori. E quello, se sei forte come De Ketelaere, viene con il tempo e la consapevolezza“.

Sull’italiano: “Qualità e forza. E anche lui può essere impiegato in più ruoli, caratteristica che sono sicuro apprezzerebbe un allenatore come Pioli, che fa un gioco di scambi posizionali continui. In più, è un atleta che non ha ancora completato il processo di maturazione calcistica. Zaniolo sai cosa è, ma non puoi sapere dove arriverà, perché ha potenzialità enormi e personalità“.

Sugli infortuni: “Alla sua età si superano più facilmente. Io credo sia anche normale che in questa stagione abbia avuto degli alti e bassi, dopo che è stato fermo a lungo i due anni precedenti. Penso che il 2022-23 possa essere la sua annata“.

Sulla sua personalità: “Chiaro che mi riferisco al campo, non ad altre cose. Anzi, Zaniolo ha proprio bisogno di isolarsi dal resto e trovare continuità sul terreno di gioco. Così segnerà anche di più, perché con le caratteristiche che ha deve fare più gol. Ripeto, è un ragazzo a cui è difficile fissare oggi dei limiti“.

Club Brugge: Charles De Ketelaere - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Club Brugge: Charles De Ketelaere – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...

Arriva un record per Theo Hernandez. Ecco di cosa si tratta

Brilla Theo Hernandez nella sua prima gara da titolare con la Francia ai Mondiali....

Ultim'ora

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...