HomePrimo Piano"Tutti importanti": il Milan riparte da questo concetto per ritrovarsi squadra

“Tutti importanti”: il Milan riparte da questo concetto per ritrovarsi squadra

Il Milan vince, ma questa volta non convince. 3 punti d’oro, però, per i rossoneri che se li tengono stretti molto volentieri. Non è stata sicuramente la miglior partita della stagione, ma queste vittorie spesso e volentieri fanno bene al morale della squadra che, non dimentichiamoci, dopo la sconfitta nel derby di campionato, era stata dichiarata in piena crisi.

Tassello per tassello, anche o soprattutto con vittorie sporche come queste, si riparte, perché dopo la tempesta c’è sempre il sole. Adesso non si celebra la vittoria del singolo, bensì della squadra, unita fino alla fine per portare a casa tre punti che sono di un importanza immensa. Infatti, in attesa di Atalanta e Roma, il Milan torna a navigare in acque meno tempestose, ritrovandosi terza, a meno tre dall’Inter.

La squadra: questo potrebbe essere un argomento molto spesso dato per scontato. Il Milan, non solo oggi ma nelle ultime tre gare, ha giocato partite da vera squadra, unita e compatta per riprendersi tutto ciò che è stato perso a gennaio. Una caratteristica importante per far funzionare una squadra è sicuramente il fatto di rendere tutti quanti pezzi fondamentali del puzzle. Ieri sera, ad esempio è tornato in campo anche Bakayoko, alla prima presenza stagionale, l’ultima era stata il 15 maggio 2022, in Milan-Atalanta.

Tutti sono importanti, nessuno è indispensabile. Questo è sempre stato chiaro da quando Pioli allena questa squadra, ne sono la conferma i vari Krunic, Thiaw e anche Messias. Si sono sempre fatti trovare pronti nel momento del bisogno. Sicuramente per quanto riguarda Thiaw il discorso è leggermente diverso, dato che si sta piano piano prendendo meritatamente il posto da titolare ed è la sorpresa (o forse no?) del momento.

Insomma, il Diavolo sta lentamente rientrando sui propri binari e, se questo sta accadendo, deve tutto – o quasi – alla forza di squadra, alla forza del gruppo. Un gruppo che a gennaio è stato messo in discussione, ma con troppa frenesia.

Pioli e squadra pre Milan-Inter Derby (Agenzia Fotogramma)
Pioli e squadra pre Milan-Inter Derby (Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Pulisic corre e fa correre: si carica il Milan sulle spalle e si procura due espulsioni. Le pagelle dei quotidiani

Se c'è uno sbilanciamento del Milan, solitamente è sempre verso sinistra. Perchè? Rafa Leao...

Da Elliott a Red Bird, il futuro del Milan sembra roseo. Ma quanti intrecci tra i due Fondi

Extra campo, il Milan sembra davvero essere in buone mani con il Fondo americano...

Lazio-Milan: le reazioni social dei rossoneri al combattuto match dell’Olimpico. Tomori celebra anche il ritorno in campo

Un match combattutissimo quello tra Lazio e Milan ieri sera all'Olimpico in cui i...

Milan, quanti cartellini presi contro la Lazio: la situazione tra squalifiche e diffide in vista dell’Empoli

Lazio-Milan è stata una partita ricca di emozioni e cartellini, sia gialli che rossi,...

Ultim'ora

Pulisic corre e fa correre: si carica il Milan sulle spalle e si procura due espulsioni. Le pagelle dei quotidiani

Se c'è uno sbilanciamento del Milan, solitamente è sempre verso sinistra. Perchè? Rafa Leao...

Da Elliott a Red Bird, il futuro del Milan sembra roseo. Ma quanti intrecci tra i due Fondi

Extra campo, il Milan sembra davvero essere in buone mani con il Fondo americano...

Lazio-Milan: le reazioni social dei rossoneri al combattuto match dell’Olimpico. Tomori celebra anche il ritorno in campo

Un match combattutissimo quello tra Lazio e Milan ieri sera all'Olimpico in cui i...