MP Preview – Verso Milan-Sassuolo: tutto quello che c’è da sapere

Milan-Sassuolo Preview
Milan-Sassuolo Preview - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Milan-Sassuolo nella cornice splendida di un San Siro che se non va verso il tutto esaurito, poco ci manca: una domenica pomeriggio che si preannuncia infuocata, nonostante le basse temperature. I rossoneri attendono i neroverdi, pronti a vendicarsi per l’1-2 della scorsa annata che complicò non poco il cammino dei padroni di casa verso la qualificazione in Champions League.

Stefano Pioli sfida per la prima volta Alessio Dionisi, il nuovo che avanza. L’inizio della sua avventura in Emilia ha riservato diverse difficoltà fisiologiche visto il ciclo chiuso con Roberto De Zerbi. Il primo, invece, è fresco di un rinnovo di contratto più che meritato, sul campo e fuori. Analizziamo ora il momento delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

11 vittorie, 3 pareggi, 4 sconfitte: questo il buon inizio di stagione della squadra rossonera. Gli uomini di Pioli arrivano al match di San Siro forti della grande prestazione al Wanda Metropolitano che ha portato il primo successo in Champions League. Ora ci si rituffa in campionato, che vede la squadra in testa con 32 punti, ma reduce dalla sconfitta di Firenze.

Come spesso accade, il tecnico emiliano può sorridere a metà sul fronte indisponibili. Se da un lato il recupero lampo di Maignan fa felice l’ambiente, dall’altro, guardando l’attacco, le preoccupazioni sono tante. Giroud e Rebic ne avranno per diverso tempo, mentre sono sulla via del recupero Calabria e Castillejo. Tomori, invece, sta meglio e dovrebbe rientrare contro il Genoa.

Per quel che riguarda la formazione titolare, dovrebbero esserci diversi cambi rispetto agli 11 visti a Madrid. Florenzi rileva Kalulu sulla destra, mentre in mediana ci saranno Bennacer e Bakayoko. In attacco tornano dal 1’ sia Leao che Ibrahimovic.

Indisponibili Calabria (stiramento al polpaccio), Castillejo (lesione muscolare al flessore della coscia sinistra), Giroud (lesione del bicipite femorale sinistro), Plizzari (intervento chirurgico per tendinopatia rotulea bilaterale), Rebic (problema al flessore), Tomori (problema al muscolo otturatore dell’anca)
Squalificati
Diffidati
Sassuolo: Alessio Dionisi
Sassuolo: Alessio Dionisi – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Sassuolo

4 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte: questo il ruolino di marcia dei neroverdi fino a questo momento. La squadra di Dionisi non ha iniziato benissimo il campionato, nonostante il successo sulla Juventus che spicca sugli altri. 15 punti in classifica e 13ª posizione: la squadra emiliana aveva abituato ad altro livello, ma com’è normale che sia quando c’è un cambiamento in panchina, serve del tempo per assorbire i nuovi concetti.

Il tecnico ex Empoli non riesce a recuperare i 3 giocatori che hanno lavorato a parte nel corso della settimana: saranno out Boga, Djuricic e Goldaniga, oltre ai lungodegenti Obiang e Romagna.

Diversi dubbi sull’11 titolare. In attacco occhio alla possibile sorpresa Defrel, anche se potrebbe essere confermato il consueto tridente. A centrocampo spingono per una maglia Harroui e Matheus Henrique, mentre in difesa Ferrari e Rogerio sembrano essere gli unici due sicuri del posto.

Indisponibili Boga (problema muscolare), Djuricic (risentimento muscolare alla regione posteriore della coscia destra), Goldaniga (lavoro differenziato), Obiang (problema broncopolmonare), Romagna (in recupero dalla rottura del tendine rotuleo sinistro)
Squalificati
Diffidati

 

Statistiche e precedenti di Milan-Sassuolo

  • Il bilancio tra Milan e Sassuolo in Serie A è il seguente: 9 successi rossoneri, 2 pareggi e 5 vittorie neroverdi;
  • Il Milan ha ottenuto 4 vittorie in gare casalinghe contro il Sassuolo in Serie A: a completare 2 pareggi e 2 sconfitte, inclusa una nella gara più recente, nello scorso aprile;
  • Dallo scorso maggio in avanti il Milan ha vinto 6 delle 8 gare casalinghe disputate in Serie A (2 sconfitte) e ha mantenuto 5 volte la porta inviolata, nessuna squadra ha ottenuto più clean sheet interni nel periodo;
  • Dopo essere rimasto imbattuto per 9 gare di fila in campionato contro il Sassuolo (7 vittoria, 2 sconfitte), il Milan ha perso la gara più recente contro i neroverdi e non arriva a 2 sconfitte di fila in questa sfida dal 2015, con Filippo Inzaghi in panchina;
  • Il Sassuolo ha perso 3 delle ultime 5 trasferte di campionato (1 vittorie, 1 pareggio), dopo una serie di 5 successi esterni consecutivi. Per i neroverdi sono tante sconfitte quante quelle ottenute nelle precedenti 10 trasferte di Serie A (6 vittorie, 1 sconfitta);
  • Questa sfida vede affrontarsi l’unica squadra che non ha perso alcun punto da situazioni di vantaggio (il Milan) e quella che ne ha persi di più una volta sopra nel punteggio (13 in Sassuolo, al pari dello Spezia);
  • Rispetto alla prime 13 partite della scorsa Serie A, il Sassuolo si trova con 8 punti in meno (15 contro 23), è la peggior differenza tra le squadre presenti in entrambi i campionati di Serie A. I neroverdi contano inoltre 4 gol segnati in meno (19 contro 23) e 5 subiti in più (20 contro 15); 
  • Dopo la sconfitta per 3-4 contro la Fiorentina, il Milan rischia di perdere 2 gare di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso aprile: in quell’occasione la sconfitta in casa arrivò proprio contro il Sassuolo per 1-2, con la doppietta di Giacomo Raspadori che ribaltò l’iniziale gol del vantaggio di Calhanoglu;
  • Il Milan è la squadra che ha effettuato più tiri dopo un recupero alto del pallone (a 40 metri o meno dalla porta avversaria): 27, poco meno del doppio di quelli registrati dal Sassuolo (14);
  • Il Milan è, con il Genoa, la squadra che ha segnato più gol nell’ultima mezzora di gioco in questa Serie A (13). Il Sassuolo è invece la formazione che ha trovato meno reti in questo parziale di gara (3).

Probabili formazioni di Milan-Sassuolo

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kjaer, Romagnoli (c), Theo Hernandez; Bennacer, Bakayoko; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic  (A disp.: Mirante, Tatarusanu; Conti, Kalulu, Gabbia, Ballo-Toure; Kessie, Krunic, Messias, Tonali; Maldini, Pellegri)  All. Stefano Pioli

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari (c), Rogerio; Frattesi, M.Lopez, Traore; Berardi, Scamacca, Raspadori  (A disp.: Pegolo, Satalino; Toljan, Ayhan, Peluso, Kyriakopoulos; Harroui, Henrique, Magnanelli; Defrel)  All. Alessio Dionisi

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Zlatan Ibrahimovic

Uomo chiave del Sassuolo: Giacomo Raspadori

Milan: Zlatan Ibrahimovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Zlatan Ibrahimovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

L’uomo del match: Milan

È Zlatan Ibrahimovic il nostro uomo chiave per la sfida del Meazza. È uno Zlatan a caccia di traguardi quello che si affaccia alla sfida contro il Sassuolo. Dopo la doppietta contro la Fiorentina, lo svedese è a sole 2 lunghezze dal diventare il 3° giocatore dagli anni 2000 a realizzare 300 gol nei maggiori 5 campionati europei: 298, dietro a Cristiano Ronaldo (480) e Messi (475). 

Il numero 11 rossonero è ad una sola marcatura dall’eguagliare Silvio Piola come miglior marcatore nella storia della Serie A dopo aver compiuto i 38 anni (30 lui, 31 Piola). Ultimo, ma non meno importante, è inoltre a quota 72 reti in Serie A con la maglia del Milan: con un gol raggiungerebbe Filippo Inzaghi al 10º posto nella classifica dei migliori marcatori con la maglia del Milan nella competizione. What else?

L’uomo del match: Sassuolo

L’unica doppietta in Serie A di Giacomo Raspadori è arrivata a San Siro proprio contro il Milan lo scorso aprile, gara in cui entrò dalla panchina al 64’. L’attaccante neroverde è però senza reti da 12 partite di campionato e non è mai arrivato a 13 presenze di fila senza segnare nella competizione (12 anche tra agosto 2020 e gennaio 2021). 

La fede nerazzurra, più volte ribadita, gli fa vivere questa gara come una sorta di derby. Su quel lato si trova davanti Florenzi, un giocatore con molta esperienza, ma che può concedere più di qualcosa in fase difensiva. Occhio a questo duello: potrebbe giocarsi qui il match.

Dove seguire Milan-Sassuolo

Partita: Milan-Sassuolo

Data: 28 novembre 2021

Orario: 15.00

Arbitro: Gianluca Manganiello

Assistenti: Francesco Fiore, Edoardo Raspollini

IV uomo: Gianpiero Miele

VAR e AVAR: Davide Ghersini, Giacomo Paganessi

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it