HomePrimo PianoPer i nuovi acquisti, vecchi problemi; pochi minuti nonostante le assenze. Qual...

Per i nuovi acquisti, vecchi problemi; pochi minuti nonostante le assenze. Qual è il disegno del club?

Il nuovo inizio del campionato, coi suoi 180 minuti tutt’altro che lineari avuti dal Milan, ripropone alcune delle domande che più volte addetti ai lavori e anche tifosi si sono posti, in relazione allo scarso impiego dei nuovi arrivati.

Nonostante i nove indisponibili e due partite in quattro giorni, Pioli ha optato per confermare lo stesso undici di Salerno. Nel dettaglio, tra i nove infortunati, solo Origi fa parte dei nuovi, pertanto tutti gli altri erano arruolabili.

Il match di ieri é stato piuttosto atipico e fino all’85 esimo è stato tatticamente e tecnicamente dominato dai rossoneri. Il cambio di modulo è stata una mossa che non ha portato alcun dividendo e ha abbassato in modo eccessivo la squadra. Il paradosso di ieri è stato non vedere in campo Thiaw nel finale di gara, perché numeri alla mano è nettamente il migliore sulle palle alte e l’aria che tirava ieri era proprio che l’unico pericolo potesse esser rappresentato dai calci piazzati.

Più in generale come predetto, abbiamo visto davvero poco i neo acquisti ed essendo al giro di boa della stagione, la riflessione va posta nuovamente. Maldini e Massara hanno preteso ed ottenuto maggior libertà di scelta, ma nell’immediato il Diavolo pare meno solido dell’anno scorso.

Meno compatti e apparentemente meno forti anche se la spesa è stata una delle più elevate in Serie A. Vero che sono tanti i giovani acquistati tra titoli definitivi e con diritto di riscatto. L’idea del club è aver giocatori di valore, anche pagando lo scotto di non averli subito pronti. Ma questo significa accettare di ambire alle top 4 e non essere costruiti per vincere di nuovo?

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Milan Futuro, ben tre giocatori nella formazione U19 dei più preziosi d’Italia

Il Milan crede tanto nel progetto giovanile, e lo si vede analizzando i valori...

Monza, Nesta: “Tornare a lavorare con Galliani è un piacere. La chiamata della Serie A? Non ci credevo”

Alessandro Nesta, nuovo allenatore del Monza, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport per...

Di Marzio: Milan, terminate le visite mediche di Morata. Ora l’incontro con Furlani

È ormai questione di ore l'ufficialità di Alvaro Morata al Milan. Come anticipato questa...

Ultim'ora

Milan Futuro, ben tre giocatori nella formazione U19 dei più preziosi d’Italia

Il Milan crede tanto nel progetto giovanile, e lo si vede analizzando i valori...

Monza, Nesta: “Tornare a lavorare con Galliani è un piacere. La chiamata della Serie A? Non ci credevo”

Alessandro Nesta, nuovo allenatore del Monza, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport per...